DIARIO DA FOLGARIA: parla il nutrizionista. SPEDICATO: "attenti a ogni dettaglio"

Martedì 20 Luglio 2021 | Cosimo Carulli | News

LECCE - Ogni dettagli curato nei minimi particolari.

Così il Lecce approccia il suo ritiro a Folgaria, dove grande cura è dedicata all'alimentazione dei calciatori giallorossi, come ha spiegato in una video-intervista (SOTTO) il nutrizionista del club Mirco Spedicato.

Ecco una sintesi anche scritta dei temi trattati con il professionista salentino.

Valutazioni - “Ci basiamo su una serie di valutazioni fatte nel pre-ritiro di Acaya, tenendo conto della composizione corporea e delle abitudini alimentari dei ragazzi. Sulla base di questo abbiamo strutturato con l'area medica e con quella fisico-atletica un programma adeguato al lavoro dello staff tecnico guidato dal mister”.

La giornata - “Si svolge con tre pasti principali: colazione, pranzo e cena. Poi sono previsti degli spuntini che vengono effettuati in albergo o sul terreno di gioco, con frutta e verdura di stagione. La colazione è servita alle 7.30, con frutta, macedonia, yogurt magro greco da condire con frutta secca. Ma ci sono anche ingredienti salati come prosciutto cotto, crudo, bresaola, fesa di tacchino, pancake o uova. Il pranzo è servito a buffet, i ragazzi possono scegliere tra tre primi e tre secondi ogni giorno. Uno base varia ogni giorno, gli altri si alternano. Sono disponibili alimenti senza glutine, cereali come farro, orzo, grano saraceno. Per i secondi alterniamo la carne al pesce e alle uova, utilizzando tutto in diversa composizione. La modulazione tra carboidrati e proteine viene realizzata sulla base del programma fisico e atletico. Negli allenamenti proponiamo integratori per il recupero e per la reidratazione, che è molto importante in questa fase di grande dispendio energetico e di liquidi”.