CORONAVIRUS: 4 MORTI IN UN GIORNO. Allarme in tutta la provincia, ospedali presi d'assalto

Martedì 10 Novembre 2020 | Cosimo Carulli | Cronaca

LECCE - Ci sono quattro vittime in appena un giorno, in questo nuovo picco dell'allarme coronavirus in provincia di Lecce.

In meno di ventiquattro ore un dato decisamente poco incoraggiante e che diventa allarmante nella cintura urbana attorno a Lecce, i paesi dell'hinterland del capoluogo, e nel Sud Salento.

A 76 anni ha perso la sua battaglia con il virus il parroco di Salve, Don Lorenzo Profico, mentre a Novoli ha perso la vita un 79enne, ad Arnesano un 80enne e un 75enne a Monteroni.

A Ugento il Sindaco ha annunciato 32 positivi, il Sindaco di Tricase è arrivato a 40 nella sua comunità, in soli quattro giorni di picco. A Casarano i contagiati sono saliti a 18, stesso numero di positivi di Maglie.

A Galatina ospedale nel caos a causa di un focolaio di contagio nel reparto di Pediatria. I decimi di febbre di un paramedico hanno innescato sette positivi, tra cui anche un medico.

A Lecce continua l'eliminazione diretta sul fronte scuola: getta la spugna anche l'istituto "Montessori", dopo due positivi. Sospesa la didattica in presenza.

In tutta la provincia, complessivamente, ospedali in sofferenza a causa delle difficoltà di organico soprattutto per collaboratori e infermieri e delle centinaia di chiamate al 118 per fare fronte all'emergenza.