STICCHI DAMIANI. LO SFOGO: "quanto mi ferisce leggere e sentire che non abbiamo soldi o non vogliamo la A"

Lunedì 2 Agosto 2021 | Cosimo Carulli | News

LECCE - Il Presidente del Lecce Saverio Sticchi Damiani ha presentato questa mattina in conferenza stampa il nuovo DS del Lecce Stefano Trinchera.

Con Sticchi Damiani è stata l'occasione per fare un punto della situazione ad ampio raggio su “casa” Lecce. Eccolo, qui in sintesi scritta, sotto nella lunghissima versione integrale video.

Ritorno di Trinchera - “Siamo contenti di ritrovarlo, avevamo puntato su di lui già nel nostro primo anno in società, dietro suggerimento di Corvino che ci fece subito il suo nome. Fu una stagione tribolata, la fiducia e la stima reciproca sono rimaste intatte, tanto che oggi ci ritroviamo. Siamo rimasti sempre in grandissima sintonia, lui nel frattempo ha ottenuto risultati straordinari, con promozioni insperate e salvezze molto difficili”.

Biennale - “Già quando contattai Corvino lo scorso anno mi disse che avrebbe voluto avvalersi di un DS operativo. Ci abbiamo messo un anno ma l'abbiamo accontentato, è una scelta complicata, non volevamo commettere errori. Quando abbiamo chiamato Trinchera lui aveva già trovato un accordo in B, poi la trattativa non si è conclusa e allora si è riproposta la possibilità di tornare a Lecce. Ci siamo incontrati martedì e abbiamo trovato subito l'intesa. Sarà qui due anni, una scelta lungimirante che considero un valore aggiunto per tutti noi, che vale più di un buon calciatore acquistato”.

Amichevole - “Da tempo volevamo organizzare un'amichevole all'estero, anche la vocazione stessa della nostra rosa oramai è internazionale. L'Heerenveen è una delle squadre più importanti del calcio olandese, tanto che parteciperà alla prossima Europa League. Tra i due club c'è un grande rapporto, per cui è nata questa opportunità. I calciatori indosseranno una maglia con una ‘patch’ speciale che celebrerà questa prima amichevole estera del Lecce”.

Stadio e messaggio ai giornalisti - “Per quanto riguarda lo stadio oltre che sulla Tribuna Est a livello strutturale interverremo anche sulla Tribuna Stampa, scendendola di qualche gradino per realizzare altri box destinati ad aziende, sponsor e ospiti della società”.

Sfogo amaro - “Se c'è una cosa che mi fa incazzare è leggere o sentire che lo scorso anno non volevamo andare in A, oppure che non abbiamo soldi. Sono cose che feriscono e sono frutto di sottocultura sportiva, ignorante, becera e offensiva. Eppure ci abbiamo messo tante risorse personali, nostre, delle nostre famiglie e delle aziende dei nostri soci. Nell'ultimo campionato ci siamo sostituiti ogni settimana a 15mila tifosi: loro di solito vanno allo stadio e ci mettono la loro parte pagando il biglietto, noi per 19 giornate abbiamo di fatto acquistato 15mila biglietti alla volta. Fatevi un po' i conti di cosa è stato il coronavirus. Solo così abbiamo superato questa tempesta, eppure leggo e sento ancora certe cose…”.