ADESSO PARLA LUI! CODA, l'intervista (anche VIDEO): "pronto a esultare sotto la Nord. Riparto dai 22 gol dell'anno scorso"

Martedì 27 Luglio 2021 | Marco Errico | News

FOLGARIA - Parla lui, parla Massimo Coda.

Il capocannoniere uscente della B parla dal ritiro di Folgaria, in una lunga intervista, tra presente, passato e futuro.

Eccola in una ampia sintesi, sotto nella versione integrale video.

Novità - “In questa fase noi calciatori esperti stiamo cercando di far integrare i nuovi, seguendo le indicazioni dello staff tecnico che è cambiato interamente e dunque ci deve far assimilare subito nuove idee. E' stato un piacere ritrovare Baroni, a Benevento mi ha voluto lui. L'ho trovato carico e motivato, ha l'esperienza giusta per non farci commettere gli errori del passato”.

Modulo diverso - “Riparto dalla forza delle 22 reti dello scorso anno, so che tutti puntano su di me, poi nella fase offensiva ora sono l'unico attaccante davanti alla porta, devo essere bravo a fare reparto, svariare su tutto l'attacco, farmi trovare pronto a ricevere il pallone per concludere. Ci sarà un dispendio di energie maggiori, ma è un modulo che nel passato mi ha dato molti benefici. L'ho fatto diverse volte, è una responsabilità prendersi tutto l'attacco e metterselo sulle spalle, ma a questo punto della mia maturità e della carriera posso e voglio farlo”.

Astinenza da amichevoli - “Dobbiamo ancora perfezionare l'intesa, manca qualcosa, ma ci siamo. Non ho ancora segnato in amichevole, anche se ci tengo a farlo, ma quest'anno sto soffrendo molto il ritiro, sto avvertendo maggiormente il peso dei carichi di lavoro. In compenso mi sono messo maggiormente al servizio della squadra, questo mi ha impedito di arrivare molto spesso al tiro. Siamo ancora agli inizi, uno come me anche fisicamente ci mette qualcosa in più per ingranare”.

Tifosi - “La stagione scorsa sono mancati tantissimo, soprattutto nelle sfide decisive. Spero ancora nella riapertura totale, di poter gioire sotto la Curva Nord. Da avversario sono stato due volte a Lecce e ogni volta ho trovato una grande atmosfera”.

Livellamento in corso - “Le squadre si stanno livellando molto, è difficile fare pronostici sul prossimo campionato. La B è da sempre imprevedibile, il prossimo anno potrà esserlo ancora di più. Certamente Monza e Parma partono favorite, ma la B nel caso del Parma soprattutto ha dimostrato che se fallisci dopo una retrocessione dalla A l'anno successivo migliori il tuo campionato. E' successo all'Empoli lo scorso anno, spero che quest'anno tocchi a noi interpretare quel ruolo".