CORINI ha ritrovato il Lecce: "partita di grande livello, ora dieci partite in cui servirà essere perfetti"

Sabato 13 Marzo 2021 | Marco Errico | News

LECCE - Eugenio Corini ha ritrovato il suo Lecce dopo i mezzi passi falsi con Pescara e Entella che rischiavano di mandare in archivio anzitempo i sogni di promozione diretta. Ecco a fine gara le parole del tecnico giallorosso dopo il 4-2 rifilato al Chievo Verona.

Meritata - “Vittoria meritata, arrivata dopo una partita di gran livello. Abbiamo rischiato di complicarcela dopo il 4-2, ma quel rigore a mio avviso molto dubbio è finito fuori, come quell'altra occasione concessa agli avversari su un pallone perso da noi in ripiegamento. Si è visto un bel Lecce, ora nel finale di stagione sarà la cura dei dettagli a fare la differenza, dopo un percorso che questo gruppo ha comunque fatto, una strada importante fatta insieme".

Punti di forza - “Abbiamo consolidato alcuni aspetti del gioco, stiamo recuperando tutti gli elementi fuori per infortunio, un fatto che ci permetterà di affrontare al meglio un finale di stagione con tanti impegni ravvicinati tra loro".

Bilancio parziale - “Quello delle prime nove gare del girone di ritorno è senza dubbio un bilancio positivo, anche se poteva essere ancora più robusto in termini di punti fatti. I sogni vanno coltivati, con un attacco che mi consente di ruotare cinque elementi di grande valore tutto è possibile. Queste qualità devono venire fuori nella corsa finale di questo campionato, in cui abbiamo ancora da migliorare, soprattutto sulle palle inattive".