MAGGIO, IL FUTURO DIETRO L'ANGOLO: "ora il Lecce, se smetto voglio stare tra i ragazzi o fare il DS"

Mercoledì 24 Marzo 2021 | Cosimo Carulli | News

LECCE - Dal suo arrivo al Lecce è arrivata la svolta, non per caso, una svolta sopratutto difensiva, visto che la sua esperienza e la capacità di interpretare il ruolo nelle due fasi ha finito per beneficiare il lavoro dei centrali difensivi e per alleggerire quello del portiere Gabriel.

Christian Maggio inizia a fare i primi bilanci della sua avventura nel Salento. Con questa intervista. Ecco tutti i temi.

Lecce - “E' una bella avventura, sta andando bene. La mia famiglia è rimasta a Napoli, non aveva senso per tre mesi di contratto trasferirsi tutti. Vedremo che succederà al termine del campionato".

Futuro - “Se resto in campo dopo questa esperienza lunghissima da calciatore, una vita, vorrei stare tra i ragazzi, allenatore del settore giovanile. Se uscirò dal terreno di gioco vorrei fare il Direttore Sportivo”.

Cosa serve al calcio italiano per svoltare - “Tornare a credere nei vivai. In A e B ci sono troppi stranieri, i giovani italiani non emergono. La B, per esempio, dovrebbe essere un campionato con molti più italiani".

Nazionale con vista Europeo - “Mancini sta ricostruendo lo spirito che abbiamo avuto noi in quel fantastico Europeo 2012 concluso da ViceCampioni d'Europa. La Nazionale in Italia è snobbata, ma Mancini sta cambiando queste abitudini anche nei tifosi”.