Qui Lecce-Venezia: formazioni ufficiali, tabellino, azioni, "TUTTO LIVE"

Giovedì 20 Maggio 2021 | Cosimo Carulli | News

LECCE - E' consentito anche non vincere e ammainare i sogni, ma non evitare il combattimento, qui bisogna morire da eroi gettando l'ultima goccia di sangue sul terreno di gioco del “Via del Mare”.

Buon pomeriggio dal nostro stadio, è Lecce-Venezia, è un dentro o fuori, vale un campionato intero e le nostre ansie, le nostre paure, la nostra attesa, siamo sicuri, sono le vostre. Quelle di tutte le migliaia di persone che ci sono state accanto in questa stagione, leggendoci.

SoloLecce.it come sempre seguirà questo impegno dei giallorossi in diretta, azione dopo azione, emozione dopo emozione.

Intanto siamo in grado di farvi conoscere le formazioni ufficiali delle squadre in campo (calcio d'inizio alle 18.30).

Lecce (4-3-1-2): Gabriel; Maggio, Dermaku, Lucioni, Gallo; Nikolov, Hjulmand, Majer; Henderson; Coda, Pettinari. Allenatore Corini.

Venezia (4-3-1-2): Maempaa; Mazzocchi, Ceccaroni, Svoboda, Molinaro; Crnigoj, Taugourdeau, Maleh; Aramu; Forte; Di Mariano. Allenatore Zanetti.

Arbitro: Irrati di Pistoia (Baccini-Colarossi, IV Ufficiale Di Martino, VAR Maresca, AVAR Longo).

CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA PAGINA IN TEMPO REALE.

WEB CRONACA:

90' + 6' - FINALE AL “VIA DEL MARE”, LECCE-VENEZIA 1-1.

90' + 3' - Altra occasionissima Lecce: da angolo cross al centro, Paganini non riesce a indirizzarla in porta, ma solo lateralmente, in piena area piccola. Para il portiere del Venezia.

90' + 2' - Pressione costante del Lecce, angolo con tutta la squadra riversata in avanti.

90' + 1' - Ancora Lecce: Tachtsidis, colpo di genio, pallone rasoterra e preciso nel mezzo che sfila in tutta l'area piccola, senza che Coda o Rodriguez Delgado riescano a raggiungerlo. Clamorosa opportunità per il Lecce.

89' - Ci saranno cinque minuti di recupero, forse un po' meno del giusto, viste alcune interruzioni corpose. Comunque nel complesso non ha sfigurato l'arbitro Irrati, dinanzi a novanta minuti dal coefficiente di difficoltà arbitrale elevatissimo.

87' - Respira il Venezia, che usufruisce di un angolo, senza esito.

86' - Pettinari si gira in piena area, di tacco, con un altro “gioiello” di tecnica, poi si sbilancia e non arriva al tiro, “murato” da tutta la difesa del Venezia.

85' - Cambio nel Lecce, doppio: dentro Rodriguez Delgado per Henderson, fuori anche Maggio per Paganini. Nel Venezia dentro Dezi per Taugourdeau.

84' - Tachtsidis si rialza, applausi per lui dal pochissimo pubblico accreditato e autorizzato.

82' - C'è Tachtsidis a terra, pericolosamente esanime. Gioco fermato immediatamente e soccorsi in campo. Bocalon, altro guerriero, non si è risparmiato in un duello in cui ha colpito il greco alla nuca.

81' - Giallo per Maleh, per il fallo di mano che ha generato il calcio di rigore, ma anche Tachtsidis per proteste.

80' - Rigore calciato altissimo da Mancosu. Incredibile al “Via del Mare”.

79' - Calcio di rigore per il Lecce: fallo di mano di Maleh su tiro di Pettinari. Rigore che passa anche il rapido vaglio del VAR.

78' - Lunga trama del Lecce con Tachtsidis che alla fine cerca il cross a scavalcare, troppo lungo, sul fondo. Corini non si decide sull'ultimo possibile cambio, con Rodriguez Delgado che in zona riscaldamento morde il freno.

76' - Dentro Bocalon, fuori Forte nel Venezia che sostituisce anche Di Mariano per Cremonesi.

75' - Incredibile, clamoroso! Lecce a un passo dal vantaggio, ma in mischia in area piccola Maggio alza sulla traversa un pallone “velenoso” che rimbalza come in un flipper impazzito.

73' - Punizione senza esito per il Lecce: Henderson crossa tra le braccia del portiere.

72' - Pettinari, numero su Ceccaroni, aggirato. Giallo giusto per il difensore ospite. Punizione nella trequarti offensiva per il Lecce.

70' - Angolo non concretizzato dal Venezia, Gabriel si ritrova in mano un tiro debole in girata di Forte. Ancora una volta Lecce in difficoltà sui piazzati.

69' - Ferrarini dà lo strappo, salta Calderoni, tiro deviato provvidenzialmente da Dermaku sul fondo.

66' - GOL LECCE! Dagli sviluppi dell'angolo, azione insistita, Dermaku ci crede, di testa trova una gran parata di Maempaa, Lucioni dal lato corto dell'area piccola mette nel mezzo e regala un assist al “bacio” per Pettinari che deve solo spingere in porta. Lecce-Venezia 1-1.

65' - Prima iniziativa di Tachtsidis, pallone nel mezzo, deviato da Molinaro in angolo.

63' - Doppio cambio Lecce: fuori Gallo, il peggiore per distacco, dentro Calderoni, fuori anche Majer, stanco, dentro Tachtsidis.

62' - Lecce che ci prova con un altro cross nel mezzo, questa volta di Majer, ma è la ricetta sbagliata con un Venezia così con questi centimetri difensivi.

61' - Ci mette un po' Maempaa a far riprendere il gioco con il calcio di rinvio e si guadagna un giallo per comportamento antisportivo.

60' - Majer toccato duro da Taugourdeau. Punizione di Mancosu per il centro, completamente sballata.

59' - Venezia che gioca col cronometro tenendo il pallone, è una fase questa decisamente favorevole alle aspettative dei veneti.

56' - Sono andati via oltre dieci minuti della ripresa.

55' - Mancosu alimenta un'altra azione rapida, cercando gloria in zona Henderson, che non ci arriva.

53' - Idea Mancosu che vuole la profondità a sinistra per Gallo, ma è troppo lungo per il terzino sinistro ex Palermo. Pallone che sfila sul fondo.

52' - Dentro Johnsen, fuori Aramu nel Venezia. Qualche problema fisico per il trequartista ospite, anche se la scelta può essere anche dettata da motivi tattici. Certamente il nuovo entrato, una “freccia”, può agire negli ipotetici spazi aperti lasciati da un Lecce che dovrebbe essere più “garibaldino” in attacco.

51' - Angolo senza esito per i lagunari che comunque fanno il loro gioco, tenendosi qualche minuto fuori dai guai.

50' - Chiusura ingenua di Gallo che si fa tirare addosso un pallone. Angolo Venezia.

48' - Ci prova Mancosu direttamente su calcio piazzato, vicinissimo al palo di sinistra del portiere Maempaa che comunque era in traiettoria. Pallone sul fondo.

47' - Calcio di punizione conquistato da Mancosu, subito particolarmente attivo.

46' - Ci sono due cambi, uno per parte: dentro Ferrarini per Mazzocchi nel Venezia, nel Lecce c'è il capitano Mancosu. Fuori Nikolov.

45' + 9' - FINALE DI PRIMO TEMPO, LECCE-VENEZIA 0-1.

45' + 8' - C'è un giallo anche per Lucioni.

45' + 7' - Ammonito Mazzocchi nel Venezia. Si prosegue con un recupero che si è allungato, ovviamente.

45' + 6' - Coda vicinissimo al gol: tiro sul primo palo insidiosissimo del capocannoniere del campionato, ci arriva il portiere del Venezia con una parata super.

45' + 5' - Giallorossi colpiti nel morale: Di Mariano si invola, tiro debole che trova Gabriel.

45' + 3' - GOL VENEZIA! Dal dischetto Aramu batte Gabriel. Lecce-Veenzia 0-1.

45' - Calcio di rigore per il Venezia: il VAR Maresca richiama l'attenzione di Irrati perchè sul calcio d'angolo di qualche istante addietro Maggio in uscita ha toccato in piena area Crnigoj.

44' - Ci saranno tre minuti di recupero, segnalati in questo istante.

43' - Angolo Venezia, Lecce vicinissimo ad andare ko. Salva tutto Gabriel che si ritrova il pallone sulla linea di porta. Ancora male su calcio piazzato, come in tutta la stagione, questo Lecce che sui palloni alti soffre maledettamente.

42' - Il Venezia quando riparte prova a farlo in zona Gallo, anello debole difensivo dei giallorossi. Provvidenziale chiusura finale di Hjulmand che evita che l'azione si alimenti.

39' - Fallo in attacco per il Venezia, ai danni di Maggio. Calcio di punizione in zona difensiva per il Lecce che aveva visto un pallone piovere in piena area, con qualche “brivido”…

38' - Contrasto falloso di Pettinari ai danni di Maleh, che ancora una volta resta lungamente a terra. Soccorso il prossimo esterno della Fiorentina, gioco fermo.

37' - Sfiora l'incrocio dei pali Pettinari con un destro “velenoso” che finisce a pochissimi centimetri dal palo. Lecce in avanti a testa bassa.

36' - Traversa del Lecce! Henderson, tiro-cross che deve fare i conti con il vento che sposta la traiettoria, Maempaa non aggancia, gli sfugge il pallone, tocca Molinaro e finisce sulla traversa. Poi Maempaa blocca.

35' - Disastro Dermaku che in alleggerimento tocca lento e “regala” agli avversari. Hjulmand sette polmoni ripiega, “sporca” il pallone e chiude.

33' - Angolo senza effetti per il Lecce, nonostante un “liscio” clamoroso di Maleh in copertura nel cuore dell'area. Lecce pigro in questa circostanza, che non sfrutta questa “dormita” a sorpresa.

32' - Pettinari trova la conclusione, c'è una deviazione. Sarà angolo.

31' - Sciupa tutto Nikolov! Sinistro debole su Maempaa, dopo un assist di Henderson che aveva liberato il centrocampista del Lecce al tiro in piena area. Che occasione per il Lecce!

30' - Forte, prova il suggerimento centrale per Di Mariano, arriva Lucioni in anticipo che chiude tutto.

28' - Henderson per Coda, in posizione quasi di ala, decentrato rispetto al solito. Diagonale immediato, facile sul primo palo per il portiere finlandese dei veneti che si allunga e para.

26' - Cross di Aramu che cerca Di Mariano che in spaccata si allunga ma non ci arriva.

25' - Calcio di punizione Lecce nella trequarti avversaria: azione laboriosa, Majer mette nel mezzo, ma è tutto fermo, Molinaro viene agganciato e steso da Maggio, nel cuore dell'area. Calcio di punizione in zona difensiva per il Venezia.

23' - Sugli sviluppi dalla bandierina Maempaa ci mette i pugni, poi arriva un cross da destra del Lecce, in versione a tutto campo, parato sempre dal portiere.

22' - Lecce che cresce e recrimina, ma non c'è rigore né per la nostra lettura né per quella della squadra arbitrale: azione insistita, tiro di Maggio in corsa in piena area, Maleh di spalla mette in angolo con il pallone che sfila vicino al palo alla destra del portiere veneto. Proteste Lecce, ma anche il rapidissimo consulto al VAR dice che si può proseguire. Onestamente ci sembra la scelta giusta.

19' - Lecce vicino al vantaggio: da Gallo a Hjulmand per la sovrapposizione a sinistra, lo scozzese più che un cross tira un siluro nel mezzo, Pettinari non ci arriva di testa, ma se avesse trovato l'impatto forse si sarebbe fatto anche male…

17' - Qualche problema alla caviglia per Di Mariano che “paga” un contrasto di qualche minuto addietro. L'ex Lecce per il momento prosegue la sua gara.

16' - Da un pallone perso da Gallo, malissimo in avvio, Hjulmand è costretto al pestone su Aramo. Giallo giusto.

15' - Attacco prolungato del Lecce che però non trova mai i tempi per l'imbucata.

13' - Partita molto tesa.

10' - Pettinari riceve bene da Majer, di testa sceglie la sponda intelligente per Coda, i due si leggono bene, anche a distanza. Coda tira come viene, alto. Peccato, prima occasione davvero concreta per il Lecce.

9' - Ancora un altro errore nella misura del Lecce. Henderson prova a mettere nel mezzo, non ci riesce.

8' - Hjulmand, grande iniziativa: “strappa” via un pallone agli avversari, apre tutto su Gallo che sbaglia la misura del cross.

8' - Altro fallo, di Henderson su Crnigoj, gioco ancora spezzettato e fermo.

7' - Contrasto Maleh-Coda, punizione ospite in fase difensiva. Perde un po' di tempo il Venezia, si innervosiscono gli animi…

6' - Ancora Lecce: Hjulmand per vie centrali cerca e trova Pettinari, “rimbalzato” da Svoboda che chiude tutto anche di fisico, con la presenza. Non c'è fallo, siamo in area di rigore, qualche protesta di frustrazione di Pettinari, che poi si rialza. Non c'è rigore.

5' - Angolo battuto corto, non c'è uno sviluppo offensivo per i lagunari.

4' - Venezia in avanti sulla sua mancina: cross al centro per Forte che non ci arriva, Gallo sembra in controllo ma viene pressato da Crnigoj che gli soffia il pallone. Angolo.

3' - Rischia il provvedimento disciplinare Henderson che al primo contatto rifila un gomito un po' troppo alto al suo avversario. Punizione e ramanzina arbitrale per lo scozzese.

2' - E' di Gallo il primo cross: il giovane terzino riceve sulla sinistra, tentativo “sballato” verso il centro. Sul fondo.

1' - Corini alla fine sceglie ancora Dermaku da centrale difensivo al posto del pur combattivo Meccariello, che sarebbe stato un profilo comunque idoneo per questo tipo di partite. Scelte all'insegna del carattere, invece, arrivano proprio nel mezzo dove c'è la “fanteria” con Nikolov e Majer, due che non si tirano indietro… (in panchina finisce Bjorkengren). Torna trequartista Henderson, con capitan Mancosu inizialmente in panchina, mentre davanti stringe i denti Pettinari accanto a Coda: il gran rientro del bomber romano dovrà restituire vitalità all'attacco giallorosso. Qualche novità anche nel Venezia di Zanetti, con l'eterno Molinaro che strappa una maglia da titolare dietro, Crnigoj che vince il ballottaggio con l'ex Fiordilino, ma anche con Di Mariano dal primo minuto in attacco, anche lui è un ex.