AltroLecce

Incredibile. FAVOLA AGAMENONE, un "leccese" in SemiFinale in un torneo ATP di tennis

L'argentino si è stabilizzato in Italia da qualche anno, con residenza leccese e maglia di club giallorossa: oggi ha fatto l'impresa





UMAGO - In un anno e mezzo è passato da non essere neppure tra i primi 600 tennisti del mondo alle soglie della “Top 100”, vivendo una favola da vecchietto, a 29 anni.

Esistono i sogni che si realizzano e Franco Agamenone, attuale 136 del tennis mondiale, argentino naturalizzato cittadino leccese e italiano, ha realizzato oggi un sogno incredibile, raggiungendo la SemiFinale di un torneo “ATP 250” a Umago, in Croazia, dove domani si giocherà un posto in Finale dopo essere partito dalle Qualificazioni.

Il tabellone principale del “Roland Garros” dei mesi scorsi, centrato anche in maniera fortunosa per un ripescaggio (in Francia il leccese-argentino aveva perso in Finale anche lì nelle Qualificazioni), non era dunque una chimera. In Croazia super-Franco ha praticamente sfondato, polverizzato un “terraiolo” come Cecchinato, compagno d'azzurro di cui Agamenone non ha avuto particolare pietà, con un sorprendente 6-2, 6-1.

La SemiFinale di Croazia è il punto più alto di una carriera di sacrifici ai margini del tennis che conta per Agamenone, nato a Rio Cuardo in Argentina nel 1993 e sino al 2019 praticamente nel tennis dell'anonimato, quello in cui non riesci neppure a pagarti le spese con i gettoni dei tornei.

Nel 2020 Agamenone fa la classica scelta di vita, che cambia tutto, diventa italiano, si trasferisce a Lecce e da italiano può scendere in campo con i colori del Circolo Tennis Lecce nel nostro campionato di tennis. E' una scelta che paga e che lo spinge sino a questo sogno realizzato a Umago, dove prima di Cecchinato ha buttato fuori dal torneo pure il numero 32 del mondo Baez in un “quasi” derby, visto che l'avversario di Agamenone molto più quotato in classifica era argentino.



Commenti

PARMA-LECCE: cambia l'orario del calcio d'inizio. Slittamento per ragioni tecniche e organizzative
L'AMICHEVOLE: qui "LIVE" Parma-Lecce 1-0