CORINI SPINGE IL SUO LECCE: "non temo rilassamenti, sappiamo che non è fatto ancora niente"

Domenica 4 Aprile 2021 | Marco Errico | News

LECCE - Eugenio Corini vede un Lecce pronto a riscattare la pesante sconfitta dell'andata nella sfida di domani a Pisa.

Ecco le parole del tecnico giallorosso alla vigilia nella consueta conferenza stampa pre-partita.

Avversario - “I ragazzi stanno bene anche fisicamente, le vittorie indubbiamente aiutano anche a superare la fatica. La squadra è motivata, concentrata, pronta ad affrontare un avversario che all'andata ha vinto meritatamente. E' una squadra che in casa si fa molto rispettare, ha perso una sola volta in campionato. Questo è un gruppo che ha vinto la C, poi lo scorso anno si è salvato bene, adesso ambisce ai play off. D'Angelo sta facendo un buon lavoro, sicuramente è una squadra che può riservarci delle difficoltà".

Freschezza - “Dal punto di vista mentale la squadra è fresca, affrontiamo il Pisa nella miglior maniera possibile. Sarebbe stato straordinario avere a Pisa i nostri tifosi, ma comunque non sono mancate le manifestazioni del loro affetto, facendoci capire l'importanza della maglia che indossiamo. Non possiamo contare su di loro, ma li sentiamo al nostro fianco”.

Regia - “Hjulmand e Tachtsidis possono giocare insieme, certamente, ma in questo momento per gli interni di centrocampo ho altre idee. Sono entrambi dei valori aggiunti, a me spetta la scelta e cercherò di fare sempre quella più corretta".

Prospettive - “Non temo rilassamenti, sappiamo che la strada è lunga, ci sono 21 punti a disposizione e 4 sono di vantaggio sulle inseguitrici. E' una distanza che non garantisce nulla. Abbiamo creato i presupposti, certamente, per centrare l'obiettivo, ma abbiamo ancora tanto da fare. La cosa importante è che tutto dipende da noi, adesso".