Filosofia Forrest Gump. LIVERANI da ridere: "retrocessione uno degli obiettivi realizzati. Ho scelto io di fermarmi". Ma non l'avevano cacciato a pedate?

Venerdì 4 Settembre 2020 | Cosimo Carulli | News

PARMA - Dopo le prodezze al microfono del DS Mauro Meluso che a La Spezia si è presentato entusiasta per essersi salvato con il Lecce nel solo girone d'andata (CLICCA QUI PER RILEGGERE), un altro Forrest Gump scorrazza liberamente per l'Italia con dichiarazioni stravaganti. E' Fabio Liverani, nuovo tecnico del Parma, che si è presentato oggi ai giornalisti al seguito dei gialloblù entusiasta di aver centrato l'obiettivo retrocessione all'ultima giornata con il Lecce. Ecco un'ampia sintesi dei suoi pensieri.

Obiettivi sempre centrati - "A Lecce ho fatto un campionato di C con seconda miglior difesa, in B con la quarta, lo scorso anno in A c'erano delle difficoltà e lo sapevamo. Avevamo deciso di rischiare puntando gli investimenti su qualche gol in più davanti, ma non è andata bene e siamo retrocessi tra molte difficoltà. L'obiettivo era lottare sino alla fine, l'abbiamo fatto. In tre anni di mia permanenza nel Salento tutti gli obiettivi sono stati centrati".

Equilibrio - "Sono un allenatore equilibrato che prova ad avere delle idee per la mia squadra. A Parma ho trovato mota fiducia, dopo tre anni in una piazza a cui resto molto legato succede di avere mille dubbi. Finire il campionato ad inizio agosto mi ha fatto sorgere qualche titubanza, ma il Parma è arrivato molto dopo la mia scelta di fermarmi con il Lecce, una scelta dovuta a motivi personali".