ESCLUSIVO SOLOLECCE.IT. Falco non pagato, altri 100mila Euro di penale in favore del Lecce. SERBI FUORI DALL'EUROPA?

Venerdì 20 Agosto 2021 | Cosimo Carulli | News

LECCE - Esclusiva SoloLecce.it.

Il Lecce si è visto riconoscere 100mila Euro di penale in suo favore, da pagare ulteriormente in aggiunta al milione e 200mila Euro non ancora versato dalla Stella Rossa per il trasferimento al club serbo di Filippo Falco, avvenuto nell'ultima finestra di mercato di riparazione.

Lo hanno stabilito gli organismi di giustizia sportiva internazionale che sovraintendono sul tesseramento dei calciatori europei sotto l'egida di UEFA e FIFA, con un provvedimento che è stato faxato in queste ore in sede al Lecce.

Ad oggi, infatti, la Stella Rossa non ha ancora disposto il bonifico di un milione e 200mila Euro che “salda” il pagamento per l'arrivo di Falco in biancorosso e che era in calendario già da molte settimane, stando ai contratti firmati dalle parti. Da qui il ricorso del Lecce agli organismi UEFA e FIFA e il provvedimento di queste ore.

La Stella Rossa, uscita malamente e un po' a sorpresa dalle Qualificazioni alla prossima Champions League, sbattuta fuori da una squadra moldova (lo Sheriff Tiraspol), sta invece avanzando nelle più abbordabili Qualificazioni all'Europa League, l'ultima opportunità di correre in Europa rimasta in questa estate, già centrata lo scorso anno quando fu poi il Milan ad interrompere il cammino europeo dei serbi.

In caso di ingresso nel tabellone principale dell'Europa League la Stella Rossa sarà costretta immediatamente al pagamento in direzione Lecce, altrimenti sarà esclusa dalla competizione europea.

La partecipazione alle coppe europee, infatti, secondo i regolamenti internazionali è del tutto incompatibile con il mancato pagamento di transazioni per tesseramenti di calciatori tra federazioni della confederazione, in questo caso tra società sotto la giurisdizione UEFA (la Stella Rossa e il Lecce).