News

BARONI, CHE VIGILIA: "vi dico tutto su come stanno i nuovi e cosa mi aspetto da Umtiti". L'INTERVISTA

Ecco le parole alla vigilia della sfida con l'Empoli del tecnico dei giallorossi che ha parlato in Sala Stampa





LECCE - Alla vigilia di questo Lecce-Empoli che è già un duello salvezza con in palio punti “pesanti” parla il tecnico del Lecce Marco Baroni che si è presentato in Sala Stampa per snocciolare i temi di questa sfida.

Ecco l'intervista, qui in questa ampia sintesi scritta, sotto nella versione video integrale.

Nuovi arrivati - “Alcuni erano ai margini del gruppo precedente, come Pongracic, Pezzella e Umtiti. Quando ci sono queste situazioni non c'è tempo per fare tutta la preparazione, recupereranno durante il lavoro settimanale e con le partite. Pongracic ha lavorato una settimana intera, Pezzella due giorni. L'allenamento di questa sera sarà importante”.

Capitolo Umtiti - “Il suo arrivo è importante, bellissimo ed emozionante. Ha portato sentimenti, passione per il calcio. Adesso non dobbiamo caricarlo di tutta la responsabilità del Lecce. La sua condizione fisica la valuteremo giorno per giorno, lavorando. Già i prossimi giorni e la prossima settimana sarà importante”.

Esperienza in più - “Gli ultimi arrivi sono all'insegna dell'esperienza, ma quel che conta continua a essere l'atteggiamento. Nella mia carriera ho visto giovani avere atteggiamenti migliori dei grandi e viceversa. Dobbiamo restare esuberanti e vogliosi. Nel mio gruppo ci devono stare professionisti e uomini di alto livello, non campioni che non riescano ad essere poi effettivamente trainanti per tutti”.

Empoli - “Questa è una partita importante, la giochiamo con un avversario che gioca un calcio oramai collaudato da anni, vengono da noi con tante certezze. Noi siamo ancora in costruzione, ci stiamo assemblando. Domani ci serve coraggio, determinazione e idee. Lo dobbiamo al nostro pubblico che farà di nuovo il tutto esaurito. La nostra gente ha capito prima ancora di noi che l'Empoli o l'Inter o la Juventus valgono allo stesso modo”.

Mercato - “Penso al campo, sul mercato non prendiamo per fare numero. Ora sono come un cavallo che pensa alla corsa, alla partita. Sono convinto che negli ultimi giorni se l'Area Mercato avrà opportunità per far crescere il Lecce lo farà, dunque sono sereno concentrato sul mio lavoro”.

Baschirotto, Blin e Tuia - “Sto facendo delle valutazioni complessive, ma stiamo aspettando già Cetin e Dermaku che stanno arrivando e recuperando dai rispettivi infortuni. C'è ampia scelta”.

Banda - “Ha caratteristiche importanti, ma il suo calcio va un po' ‘ordinato’, messo in ordine… Lui va forte, corre tanto. Stiamo lavorando per far sì che queste caratteristiche siano anche utili”.



Commenti

CHEVANTON ALLA "PRIMAVERA", peccato che per il Lecce eravamo rimasti a GARZYA. Disperso, sparito nel silenzio
I CONVOCATI: la decisione su UMTITI e i nuovi. La lista degli assenti