CORINI TIRA IL FRENO: "numeri importanti, ma manca ancora tanta strada. Stiamo uniti"

Lunedì 5 Aprile 2021 | Marco Errico | News

PISA - Eugenio Corini si gode la sesta perla, la sesta vittoria di fila del Lecce in B, record assoluto, e negli spogliatoi distribuisce meriti ai suoi ragazzi. Ecco l'intervista.

Analisi della gara - “Il Pisa ha giocato molto bene nel primo tempo, ci ha messo in difficoltà con le giocate e i lanci profondi sempre a cercare le punte. Noi eravamo poco lucidi, siamo stati comunque bravi a non subire gol. Poi nella ripresa è andata meglio, la squadra mi è piaciuta sul piano del palleggio, abbiamo anche concesso ancora meno al Pisa, nonostante il vantaggio".

Traguardo - “I nostri numeri sono importanti, abbiamo messo le basi per realizzare quel sogno che vogliamo tutti e vogliamo soprattutto regalare ai tifosi. Ci sono ancora sei partite da giocare al meglio, c'è tanto da fare, dobbiamo guardare solo a noi, senza guardare in casa d'altri, e questo sicuramente ci fa stare ancora meglio dal punto di vista del morale. Meriti? La società ha fatto un lavoro davvero importante, io sono qui per cercare di valorizzare le risorse che mi sono state messe a disposizione. Alla fine i veri protagonisti sono sempre loro, i calciatori, è importante anche chi si fa trovare pronto dalla panchina, visto che le cinque sostituzioni hanno cambiato il calcio e la lettura delle gare che possono cambiare profondamente anche in corso d'opera. Continuiamo su questa strada, uniti, compatti, con la consapevolezza che c'è ancora un pezzo importante di strada da fare".