Il quadro degli indisponibili, i ballottaggi. LIVERANI SPIEGA TUTTO. L'intervista: "serve una partita da Lecce"

Sabato 21 Dicembre 2019 | Marco Errico | News

LECCE - Alla vigilia di Lecce-Bologna ha parlato con i giornalisti il tecnico giallorosso Fabio Liverani. Ecco la nostra intervista.

Quadro medico - "Mancosu si è allenato abbastanza, ma viene da un periodo lungo di stop. Vediamo quanto è in grado di dare. Già averlo ritrovato in settimana è per noi importante, lui è uno di quei leader che ti serve dal lunedì al venerdì quasi più che la domenica. Farias ha avuto una noia muscolare, dobbiamo gestirlo ma è recuperato, è utilizzabile. Dell'Orco ha un affaticamento muscolare vicino all'aduttore, è da verificare anche se gli esami strumentali dicono che è tutto ok".

Scelte - "Mancosu potrebbe anche partire dall'inizio, è una valutazione che stiamo facendo, come Farias, dipende molto da come ci metteremo sul terreno di gioco. Giocherà chi darà più certezze fisiche. Serve una partita da Lecce, con intensità, corsa, abnegazione, entusiasmo: voglio questo a prescindere dal risultato".

Donati - "Potrebbe andare in campo anche dal primo minuto".

Bologna - "La situazione è particolare: delle volte senza allenatore è durissima, soprattutto se si tratta di Sinisa che è uno che può incidere sempre, dalla settimana di allenamenti alla partita. La qualità della squadra non si discute, ora stanno tornando piano piano ai loro livelli".

Classifica - "La zona retrocessione non deve incidere su di noi, siamo fuori dalla terza giornata. Il pericolo è al 24 maggio, non ora che dobbiamo essere solo sereni e dare la giusta importanza a ogni singola partita. Ogni punto che possiamo guadagnare ce lo dobbiamo sudare, ma questa è la Serie A. Abbiamo le potenzialità per fare risultato anche domani".

Falco - "Sta smaltendo i suoi problemi fisici. Delle volte escono parole sbagliate che fanno chiacchiericcio. Non è mai stato un problema per me, abbiamo un buon rapporto dentro e fuori dal campo, le sue qualità sono indiscutibili. Questo problema al ginocchio lo sta condizionando, continua a dargli sensazioni negative. Insieme stiamo lavorando sulla gestione del problema, capiremo domani se utilizzarlo dall'inizio".

Pericoli - "Ci sono sicuramente Orsolini e Sansone sugli esterni, poi Palacio che è un calciatore straordinario per quel che fa per la squadra a 38 anni. E' la fortuna dei suoi allenatori".

Sinisa - "Ho un rapporto speciale con lui. Sono arrivato nello spogliatoio della Lazio che lui era uno dei senatori. Fuori non avevamo tante frequentazioni, ero più piccolo, ma in campo e in allenamento bastava guardarlo, incrociare lo sguardo per capire la linea quale era, quale era la strada. Per me è stato una guida all'interno del mondo del calcio, non sono meravigliato di come ha reagito a questa sua vicenda personale. Vederlo in panchina domani sarà una grande gioia per me, immensa, e sono certo anche che sarà una gioia per il pubblico di Lecce che lo accoglierà alla grande".