News

Senza STREFEZZA è un Lecce DA PASSEGGIO. Il 1° tiro arriva all'82°: Coda salva una prestazione mediocre. La cronaca

Giallorossi imbattuti al "Moccagatta", dove a pochi minuti dalla fine tutto sembrava perduto. Il nostro racconto





ALESSANDRIA - Una prodezza di Coda nel finale permette al Lecce al 1° tiro in porta in 82 minuti di strappare un punto in casa dell'Alessandria, al termine di una prova deludente, spenta e incapace di reagire al vantaggio meritato dei modesti padroni di casa. E' il terzo pari consecutivo per i ragazzi di Baroni, da questa sera non più al comando della B.

Equilibrio - Tante novità di partenza nel Lecce, con Hjulmand al rientro dalla squalifica, Gallo a sinistra, Helgason promosso titolare e Di Marino che si rivede nel tridente per lo squalificato Strefezza. Il 1° squillo dei giallorossi è di Coda con un tiro che termina alto, ma la partita è noiosa. Nel finale della prima frazione una conclusione a “giro” di Helgason, fuori, con due compagni vicini meglio piazzati, e una incursione dell'ex giallorosso Marconi solo davanti al portiere, “miracolosamente” alzata sulla traversa da una scivolata alla disperata di Lucioni.

Paura e guizzo finale - Nella ripresa la gara sembra accendersi: tiro-cross di Listkowski, parata di Pisseri, poi passa l'Alessandria. Di Gennaro approfitta di uno svarione di Calabresi, si ritrova solo davanti al portiere e batte Gabriel per l'apoteosi di un caldissimo “Moccagatta”. Giallorossi in svantaggio per la terza gara di fila. Di Mariano guida la reazione con un tiro deviato da Mantovani che impegna Pisseri, poi Baroni inserisce forze fresche, Rodriguez Delgado e Ragusa, del tutto fuori contesto entrambi, e Barreca e Blin, molto meglio. Quando tutto sembra perduto a 8 minuti dalla fine il pari “inventato” da Coda che riceve un pallone da destra di Calabresi, lo “lavora”, lo protegge e come una faina si gira in pochissimi istanti scagliando un sinistro all'angolino alla destra di Pisseri. All'ultimo respiro il Lecce potrebbe addirittura beffare i “grigi”: è l'ultimo angolo, si avventa ancora Coda che “spara” a botta sicura, chiamando Pisseri alla parata della giornata, un “miracolo”. Finisce 1-1 e per come è andata c'è davvero poco da recriminare.

TABELLINO

Alessandria - Lecce 1-1

Marcatori: Di Gennaro al 5', Coda al 38' st.

Alessandria (3-4-1-2): Pisseri; Chiarello, Di Gennaro (dal 17' st Prestia), Mantovani; Parodi, Gori (dal 25' st Milanese), Ba, Lunetta (dal 43' st Mattiello); Mustacchio, Fabbrini (dal 25' st Casarini); Marconi (dal 43' st Corazza). (Crisanto, Cerofolini, Benedetti, Pellegrini, Palombi, Filipi, Kolaj). Allenatore Longo.

Lecce (4-3-3): Gabriel; Gendrey (dal 42' st Simic), Calabresi, Lucioni, Gallo (dal 33' st Barreca); Helgason (dal 35' st Blin), Hjulmand, Gargiulo; Di Mariano (dal 19' st Ragusa), Coda, Listkowski (dal 19' st Rodriguez). (Plizzari, Samooja, Vera, Simic, Björkengren, Majer).  Allenatore Baroni.

Arbitro: Manganiello di Pinerolo (Vecchi-Scatragli, IV Ufficiale Giordano, VAR Serra, AVAR Imperiale).

Note: ammoniti Di Gennaro, Hjulmand, Lucioni, Prestia, Ragusa, Gargiulo, Mantovani: angoli 6-3 per il Lecce; recupero 4' st.



Commenti

Qui Alessandria-Lecce: formazioni ufficiali, tabellino, azioni, "TUTTO LIVE"
Su SoloLecce.it. LE PAGELLE POCO SERIE. Non prendetele sul serio