ECCO IL LECCE, con la "potenza di fuoco" davanti. LAPADULA STRINGE I DENTI: c'è

Domenica 26 Luglio 2020 | Cosimo Carulli | News

LECCE - Con Lapadula eroico, che stringe i denti, combatte il dolore e si rende disponibile dal primo minuto, con Falco, Saponara, Barak e Mancosu.

Insomma, con cinque elementi ultra-offensivi il Lecce si presenta al "Dall'Ara" di Bologna dove conta soltanto vincere, dopo il successo casalingo con il Brescia e la sconfitta serale di ieri del Genoa in casa con l'Inter.

Torna disponibile Petriccione dopo il turno di squalifica, ma Tachtsidis dovrebbe conservare il posto in cabina di regia dopo la bella prova con le "rondinelle". Verso il rientro anche Calderoni, disponibile per un eventuale spezzone di gara. Fuori uso Babacar e Farias, non al meglio Falco e Lapadula che però stringono i denti. Out da tempo Deiola e Rossettini.

E' questo il quadro in casa Lecce, dove sono entrati in diffida anche Paz e Majer dopo i cartellini gialli rimediati con il Brescia (sono diffidati anche Gabriel, Rispoli e il tecnico Liverani). Occhio dunque anche ai gialli in chiave Udinese, partita che il Lecce preparerà nel ritiro del Centro Tecnico Federale di Coverciano.

Dopo Bologna-Lecce, infatti, la volontà della società e del gruppo è di restare insieme nel momento più delicato (si spera) della stagione. Tutti in ritiro, dunque, sperando che sia un ritiro utile, con tre punti in saccoccia provenienti dal "Dall'Ara". Diversamente sarà soltanto l'ultima fatica lontani da casa. Il Lecce oggi ha soltanto un risultato.

Davanti a Gabriel dovrebbero trovare conferma Rispoli, Lucioni, Paz e Donati, con Tachtsidis in regia e Mancosu e Barak ai lati. Davanti come detto in apertura Saponara, Lapadula e Falco tutti insieme.