CORINI E' SICURO: "calma, ci rialziamo. Puniti da alcune situazioni. Vi spiego i cambi"

Sabato 1 Maggio 2021 | Marco Errico | News

LECCE - Eugenio Corini è visibilmente deluso al termine di Lecce-Cittadella. Ecco subito le sue parole.

Analisi - "Non parlerei di giornata storta, sapevamo di affrontare un avversario di valore. Nel primo tempo siamo stati bravi a trovare subito il pari dopo lo svantaggio iniziale, abbiamo giocato bene creando anche i presupposti per andare sul 2-1. Purtroppo il tiro di D'Urso è stato deviato ed è diventato imprendibile per Gabriel, un gol molto simile a quello che avevamo subito a Vicenza. Nel secondo tempo è stato bravo Rosafio a segnare un gran gol sfruttando un rinvio lungo, noi eravamo un po' lunghi. Abbiamo avuto ancora le opportunità per pareggiare, penso soprattutto all'occasione di Meccariello e al gran palo colpito da Majer. Purtroppo siamo mancati nei momenti decisivi, non siamo stati abbastanza bravi a portare l'inerzia della gara dalla nostra parte".

Cambi - “Ho inserito Mancosu e Paganini perchè in quel momento avevo bisogno di gente fresca e di qualità. Entrambi hanno fatto bene, anche se non giocavano da un po' di tempo. Con Tachtisidis intendevo soprattutto aumentare la qualità nel palleggio”.

Delusione - "Negli spogliatoi i ragazzi naturalmente erano delusi, ma c'è anche tanta voglia di risollevarsi subito. Dagli altri campi sono arrivati risultati favorevoli, purtroppo non abbiamo colto l'occasione e alla fine questa giornata si è rivelata vantaggiosa soprattutto per il Monza. Adesso andremo a giocarci con grande convinzione la partita di martedì prossimo in casa loro, abbiamo tutte le carte in regola per disputare una buona partita e fare risultato".

Situazione - “Il campionato resta aperto e possiamo ancora arrivare secondi, è chiaro che adesso la partita di Monza diventa molto importante. Ma è fondamentale soprattutto recuperare subito le energie fisiche e mentali, in vista della prossima partita. Del resto questo è un campionato molto difficile e ogni partita ha un peso specifico notevole”.