Qui Milan: a Milanello "PIOMBA" la società, stipendi dimezzati per il coronavirus. DOMANI LA JUVE

Giovedì 11 Giugno 2020 | Marco Errico | Ospiti

CARNAGO - Giornate intense in casa Milan, dove al Centro Tecnico di Milanello si è rivisto l'Amministratore Delegato Ivan Gazidis, piombato a Carnago per trovare una soluzione alla grana stipendi.

E' stato raggiunto un accordo per la riduzione del 50% per aprile, con la contrarietà iniziale dei calciatori.

Gazidis ha poi focalizzato il suo discorso alla squadra sulle ultime dodici di campionato: al piazzamento Champions League sarà legato il futuro di molti rossoneri che altrimenti saranno ceduti.

La società ha messo nel calderone generale anche Pioli, la cui permanenza a Milano sarà vincolata al raggiungimento del risultato sportivo.

Domani intanto si gioca, alle 21, in casa della Juventus per il ritorno della SemiFinale di Coppa Italia TIM (all'andata 1-1 a Milano). In caso di parità al termine dei novanta minuti la Lega Calcio ha abolito i Supplementari: si passerà direttamente ai Calci di Rigore.

Con il 4-2-3-1 Pioli dovrebbe affidarsi a Rebic o Leao davanti con a supporto la fantasia e gli inserimenti di Bonaventura, Paquetà (segnalato in ottima forma) e Calhanoglu. Duarte, Hernandez e Ibrahimovic, come sanno i nostri lettori, sono indisponibili.