Su SoloLecce.it: MAGLIA VERDE IN CASA? Ecco chi l'ha voluta..., con uno scopo preciso!

Lunedì 28 Dicembre 2020 | Cosimo Carulli | News

LECCE - "Le società ospitanti sono tenute a far indossare ai propri calciatori le divise con i colori sociali segnalati a questa Lega, riportati nei prospetti allegati come 1° divisa, mentre le società che sono ospitate hanno l'obbligo di sostituire la 1° divisa qualora i colori della stessa siano confondibili con quella della squadra ospitante".

Premessa d'obbligo, quanto riportato sopra, ossia il testo preciso delle disposizioni della Lega Calcio di Serie B in materia di maglie sul terreno di gioco.

Non regge, dunque, la solita giustificazione degli impreparati arruffoni di turno che attribuiscono il cambio di maglia "storico" del Lecce a un presunto atto di cortesia nei confronti del Vicenza (biancorosso) perchè "la squadra di casa deve sempre adattarsi a quella in trasferta, per gentilezza". Vecchie convinzioni da regolamenti più o meno risalenti alla II Guerra Mondiale.

In caso di problemi cromatici negli accostamenti tra due squadre o di scarsa distinguibilità delle maglie da gara, dunque, è sempre la squadra in trasferta, a questi livelli non da oratorio, a dover cambiare maglia. A Lecce, sostanzialmente, il Vicenza era già pronto ad utilizzare la maglia nera da trasferta o quella bianca con piccolissimi inserti rossi lungo le maniche e il busto.

Chi ha fatto prendere un'altra strada alla scelta del Lecce? Il Presidente, Saverio Sticchi Damiani. Con una mossa scaramantica e un po' di coraggio il massimo dirigente giallorosso ha voluto personalmente rivedere in campo quelle divise di Entella-Lecce 1-5, chissà magari sognando un Lecce forte e rigoglioso come gli ulivi del Salento, richiamati sulla maglia verde militare dei giallorossi.

Una scelta preparata alla vigilia, non dell'ultimissimo istante: per invertire la rotta delle due sconfitte consecutive Sticchi Damiani ha voluto giocarsi tutte le carte, come farebbe qualunque tifoso, anche con la scaramanzia.

Risultato? Due partite, sei punti tra Chiavari e ieri. E' il caso di dire che il Lecce non è rimasto "al verde" con questa scelta...