Ospiti

NICOLA, "SIGNORE" DI CALCIO: "quando non vinci devi accontentarti... Preso gol in pieno controllo, merito del Lecce a scardinarci"

Le parole del tecnico della Salernitana a fine gara





SALERNO - A fine gara ha parlato alla stampa anche il tecnico della Salernitana Davide Nicola che ha analizzato tutti i contorni di questa sconfitta dei suoi e i meriti del Lecce. Ecco le sue parole.

Sconfitta - “Fa male, ma non macchia il nostro avvio di stagione che è buono. Il Lecce ripartiva con velocità, va forte, ci sono i meriti dell'avversario, a un certo punto quando non le vinci ti devi accontentare e forse avremmo dovuto chiudere la gara meglio, magari portandola sull'1-1 finale. La nostra generosità a vincere ci ha portato alla sconfitta. Sostanzialmente abbiamo preso gol quando eravamo nella fase di controllo pieno della gara, questo mi dispiace molto”.

Analisi - “Facevamo fatica con Candreva da quella parte e abbiamo messo Mazzocchi con Bradaric a dare una mano. La squadra si è stesa meglio, avevamo tempi migliori. Ci sono state le occasioni di Piatek, nel finale Kastanos e Valencia comunque la potevano raddrizzare. Dopo il pari dovevamo leggere la gara, come ho detto prima, magari rimanendo più accorti portavamo a casa un punto. Non svaluto l'atteggiamento dei ragazzi a cercare di andare a vincerla, ma le situazioni vanno comunque interpretate, un pari sarebbe stato il 6° risultato utile, mica poco”.

Mazzocchi azzurro - “Siamo orgogliosi, è una storia di sport e di riscatto per tutti. E' un esempio per la Salernitana che oggi ha un ragazzo in Nazionale”.

Solo un punto in due scontri diretti - “Come lo interpreto? Bisogna aspettare gli altri confronti, sono pochi due scontri diretti per fare un bilancio. Siamo competitivi con chiunque, possiamo farli sempre i punti, mica solo con gli scontri diretti”.

Ambiente che sognava - “E' lecito farlo, i tifosi devono sognare, ma noi dobbiamo restare piantati per terra. Non c'è margine di errore in A, che di fronte ci sia il Lecce o la Juventus. L'abbiamo visto sulla nostra pelle tra il finale di Torino e questa partita”.



Commenti

Su SoloLecce.it. LE PAGELLE POCO SERIE. Non prendetele sul serio
FALCONE, IL PORTIERE-LEADER CHE CERCAVAMO: "mi prendo metà colpe di Gonzalez, è giovane, va aiutato"