Cronaca

SCARCERATO! "Solo schiaffi alla mia ragazza, non l'ho picchiata" e il giudice lo rimanda a casa, mentre lei è ricoverata

Il GIP del Tribunale di Lecce accoglie la richiesta di scarcerazione di un giovane e lo manda ai domiciliari





LECCE - Ha lasciato il carcere per andare ai domiciliari, il 27enne leccese arrestato nella notte tra mercoledì e giovedì, quando le forze dell'ordine l'hanno trovato come se nulla fosse nel letto matrimoniale con la sua fidanzata piena di lividi e ferite ancora sanguinanti.

Secondo la ricostruzione difensiva fatta dal giovane e dal suo avvocato durante l'udienza di convalida dell'arresto l'uomo non avrebbe picchiato la donna che si sarebbe procurata quelle ferite a causa di un incidente stradale e non in conseguenza delle violenze del compagno.

“Io l'ho solo schiaffeggiata senza procurarle ferite”, ha detto il 27enne che dal carcere è passato ai domiciliari, concessi dal GIP che ha parzialmente creduto a questa versione, pur ritenendo ancora attendibile la denuncia della ragazza, che però deve essere oggetto di ulteriori approfondimenti investigativi.

Per il ragazzo era la sua fidanzata a manifestare una forma di gelosia molto forte, la versione opposta rispetto a quella della giovane, e nel corso di qualche litigio sarebbero volati “solo” alcuni schiaffi, senza conseguenze fisiche.

Lo stato in cui hanno trovato la donna le forze dell'ordine intervenute sul posto sarebbe da ricondurre a un incidente stradale, sempre secondo il ragazzo per cui la sua compagna avrebbe rifiutato il ricovero dopo questo presunto incidente per motivi personali, ritenendolo inutile.

Ora la ragazza è invece al “Fazzi”, ma sul serio, e pure in prognosi riservata.



Commenti

C'E' UNA SVOLTA! Chiara non è morta perdendo il controllo della moto? OMICIDIO COLPOSO: c'è un indagato
GIOVANILI: il bilancio. Travolti i baby di Chevanton (squalificato). Due pareggi per Under 17 e Under 16