PRESSING, RADDOPPI ALTI E PROPOSTA OFFENSIVA: il Lecce cresce con qualche guaio dietro. LA CRONACA

Domenica 15 Agosto 2021 | Cosimo Carulli | News

PARMA - Un buon Lecce espugna il “Tardini” nel primo impegno ufficiale della stagione del Lecce, grazie a una doppietta di Coda e una rete di Tuia, e si regala i Sedicesimi di Finale di Coppa Italia con lo Spezia in dicembre.

Botta e risposta - Nel primo Lecce di Baroni c'è spazio per i giovani Gendrey e Vera Ramirez sulle corsie esterne. Debuttano in giallorosso Tuia nel cuore della difesa, Blin in mediana, mentre Helgason e Olivieri agiscono a sostegno di Coda nel tridente offensivo. Il Lecce parte con personalità, nei primi minuti ci prova prima Coda con un destro, poi Lucioni di testa su corner, ma in entrambe le occasioni Colombo neutralizza senza problemi. Avvio promettente, ma al primo affondo il Parma passa in vantaggio. Al 7' Iacoponi vola sulla sinistra, mette in area un cross basso per Brunetta che si avventa sulla sfera e non lascia scampo a Gabriel. Immediata la reazione del Lecce, che dopo appena 2 minuti trova il pari grazie al solito Coda, abile a infilare Colombi con un diagonale di sinistro imprendibile, su assist di Olivieri.

Sorpasso - La partita si accende, il Parma avrebbe subito una grande occasione per riportarsi in vantaggio, ma Iacoponi D. dopo una lunga cavalcata in ripartenza colpisce malissimo una volta solo davanti a Gabriel. Ancora Coda prova a rispondere con un sinistro dal limite, la conclusione è forte ma centrale e Colombi blocca senza problemi. Nonostante il gran caldo e una condizione ancora approssimativa, le due squadre si affrontano con un buon piglio agonistico e la gara è sicuramente piacevole, anche se inevitabilmente ci sono tanti errori su entrambi i fronti, sino al "cooling break" di metà tempo. Dopo un'altra ghiotta occasione fallita da Majer (tiro a colpo sicuro ribattuto sulla linea di porta da Osorio), il Lecce opera il sorpasso al 40' con Tuia, che su calcio d'angolo battuto da Majer trova l'angolino alla sinistra di Colombi con un perentorio colpo di testa. In pieno recupero di primo tempo Gabriel blinda il prezioso vantaggio, con un grande intervento su una conclusione velenosa di Valenti dal limite.

Tris - Nella ripresa il Lecce tiene bene e anche i ritmi scendono, complice il grandissimo caldo di questo pomeriggio emiliano. Baroni rinfresca le corsie esterne inserendo Paganini e Strefezza che a metà tempo spreca la ghiotta opportunità di chiudere i conti calciando alto da buona posizione, su assist di Coda alla fine di un contropiede rapidissimo della manovra offensiva giallorossa. Ma il Lecce di fatto la chiude alla mezz'ora, con il solito Coda che questa volta sfrutta alla perfezione un bell'assist di Vera Ramirez, servito da Strefezza sulla corsia sinistra.

TABELLINO

PARMA - LECCE 1-3

Marcatori: Brunetta al 7' p.t., Coda al 9' p.t., Tuia al 40' p.t., Coda al 31' s.t.

Parma (4-3-3): Colombi; Sohm, Osorio, Valenti (dal 28' s.t. Balogh), Gagliolo; Juric, Vazquez, Brunetta; Man (dal 15' s.t. Tutino), Iacoponi D.; Benedyczak (dal 25' s.t. Inglese). (Turk, Iacoponi S., Dierckx, Brugman, Camara, Busi). Allenatore Maresca.

Lecce (4-3-3): Gabriel; Gendrey (dal 36' s.t. Calabresi), Tuia, Lucioni, Vera Ramirez; Majer (dal 36' s.t. Bjorkengren), Blin, Hjulmand (dal 43' s.t. Rodriguez Delgado); Helgason (dal 15' s.t. Strefezza), Coda, Olivieri (dal 15' s.t. Paganini). (Bleve, Borbei, Monterisi, Bjarnason, Vulturar, Burnete, Milli). Allenatore Baroni.

Arbitro: Serra di Torino (Mondrin-Vivenzi, IV Ufficiale Monaldi, VAR Di Paolo, AVAR Dionisi).

Note: ammoniti Gendrey, Olivieri, Sohm, angoli 5-7, recupero 3' p.t., 4' s.t.