News

DA NON PERDERE: la carrellata, giovane per giovane. I RIENTRI DAI PRESTITI: le statistiche complete

Come è andata la stagione dei ragazzi giallorossi in giro per l'Italia: ecco un dettagliato "report" di numeri e storie





LECCE - Come in ogni estate che si rispetti tracciamo un bilancio parallelo della stagione dei calciatori di proprietà del Lecce che sono stati ritenuti troppo giovani o in fase di crescita tanto da finire in prestito in altre realtà, dove poi si sono espressi.

Ecco una rapida carrellata in sintesi estrema, tutta per voi!

- Bryan Vera Ramirez (SESTA FOTO SOTTO), esterno sinistro o difensivo o d'attacco, 23 anni: 7 presenze tra campionato e coppe di lega, sempre da titolare nella difesa a quattro. Nonostante il blasone l'América de Calì ha giocato solo la fase del campionato colombiano di “apertura”, arrivando 15°, fuori dalle qualificate per la seconda fase del campionato.

- Ilario Monterisi (PRIMA FOTO SOTTO), difensore centrale, 20 anni: prima parte di stagione al Catanzaro, 3 presenze tutte in Coppa Italia di C e una rete decisiva a battere in casa il Catania, da gennaio la svolta con 19 presenze tra campionato e Coppa Italia di C alla Fidelis Andria, con una rete al Taranto in campionato nel 3-0 rifilato dagli andriesi ai tarantini. Difensore poliedrico, impegnato come centrale nella difesa a 4, in quella a 3 e come terzino destro nella difesa a 4, ha rimediato 3 soli cartellini gialli in 18 partite di campionato in un girone “infuocato” come quello meridionale della C.

- Sergio Maselli (SECONDA FOTO SOTTO), centrocampista, 21 anni: partenza da titolare con Zeman a Foggia, poteva essere il suo anno e il boemo il tecnico della sua consacrazione al grande calcio, ma niente. Infortunato alla spalla è sparito rapidamente dai titolari rossoneri. 12 presenze tra campionato e Coppa Italia di C, ma poco minutaggio, meno di 400 minuti giocati in così tante partite. Solo scampoli praticamente.

- Roberto Pierno (FOTO SOPRA), esterno di destra difensivo, di centrocampo o centrocampista interno di destra, 21 anni: il salentino Taurino gli ha regalato un anno d'oro. Con la maglia del Francavilla 32 presenze tra campionato e Coppa Italia di C, 3 reti, 6 assist: è il giallorosso che meglio si è distinto in giro per l'Italia. Annata “pesante” per il suo futuro.

- Mattia Felici (SETTIMA FOTO SOTTO), esterno d'attacco, trequartista, centrocampista offensivo, 21 anni: Baldini a Palermo lo usa solo a gara in corso, dopo un avvio di esperienza in rosanero con qualche apparizione da titolare che non ha convinto del tutto. 11 presenze (la stagione del Palermo non è ancora finita), una rete al Monterosi Tuscia in campionato e un assist. 345 minuti giocati, neppure uno ora che il gioco si è fatto “duro”, ai play off è sparito dai radar.

- Gianmarco Mancarella (TERZA FOTO SOTTO), centrocampista centrale o centrocampista interno di sinistra, trequartista, esterno d'attacco eventuale, 20 anni: stagione da incorniciare a Nardò (Serie D), dove in granata questo ragazzo è diventato subito un insostituibile. 36 presenze sin qui (anche la stagione del Nardò non è ancora finita), 7 reti, 9 assist. Prospetto importante che già a Lecce aveva vestito le maglie azzurre giovanili.

- Stefano Pani (QUINTA FOTO SOTTO), terzino destro, 20 anni: 1 presenza a Seregno (Serie D), per 5 minuti appena sul terreno di gioco.

- Silvio Colella (OTTAVA FOTO SOTTO CON LA MAGLIA DEL BITONTO), terzino destro, 19 anni: 13 presenze iniziali a Bitonto (Serie D), prima di completare la stagione al Molfetta (sempre in Serie D), dove lo “scout" è peggiorato, con 3 presenze da gennaio in poi (anche a Molfetta la stagione non è ancora finita). Una rete e due assist a Bitonto nella prima fase del campionato.

- Vito Mattia Radicchio (QUARTA FOTO SOTTO), terzino sinistro, eventuale centrale a sinistra della difesa a quattro, 19 anni: 14 presenze tra campionato e Coppa Italia a Bitonto (Serie D), solo in questa fase finale di campionato ha trovato un po' di continuità in più di impiego rispetto ad una stagione di apparizioni in campo altalenanti.



Commenti

LECCE, UN "TOTO-ALLENATORE" C'E'. E' per la "Primavera": GRIECO verso il Crotone, affare in chiusura
VULTURAR e BURNETE, estate di gioia: ancora una chiamata della NAZIONALE. Si parte!