News

Qui "LIVE" Lecce-Pordenone: formazioni ufficiali, tabellino, azioni, "TUTTO LIVE"

Giallorossi e "ramarri" di fronte alle 20.30 nel catino del "Via del Mare": la nostra diretta, azione dopo azione





LECCE - Siamo qui, alla fine di un'altra stagione, l'ottava raccontata da questo bambino sempre più grandicello di nome SoloLecce.it. 37 battaglie, 37 racconti, 19 stadi d'Italia e il nostro, oggi pieno d'amore.

Benvenuti all'inferno dei 30mila! Buonasera dallo stadio “Via del Mare”, è Lecce-Pordenone, è la 38° giornata di Serie B. Vale un campionato, vale la “decima”, la decima promozione del Lecce in Serie A, la seconda dell'era Sticchi Damiani.

SoloLecce.it come sempre seguirà questo impegno dei giallorossi unitamente ai cambi di risultato delle gare più importanti della “corsa” alla Serie A diretta. Vi aggiorneremo sui gol in arrivo da Como-Cremonese e Perugia-Monza, con un'occhiata sporadica a qualche risultato che sarà decisivo per altri verdetti in zona play off, play out e retrocessione diretta.

Intanto siamo in grado di farvi conoscere le formazioni ufficiali delle squadre in campo (calcio d'inizio alle 20.30).

Lecce (4-3-3): Gabriel; Gendrey, Lucioni, Tuia, Gallo; Majer, Hjulmand, Gargiulo; Strefezza, Coda, Di Mariano. Allenatore Baroni.

Pordenone (4-3-3): Fasolino; Zammarini, Bassoli, Dalle Mura, Valletti; Torrasi, Sabbione, Lovisa; Candellone, Butic, Cambiaghi. Allenatore Tedino.

Arbitro: Piccinini di Forlì (Nuzzi-Cipriani, IV Ufficiale Carrione, VAR Di Paolo, AVAR Di Monte).

CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA PAGINA IN TEMPO REALE.

WEB CRONACA:

E' FINITAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA

90' - Ci saranno 3 minuti di recupero, segnalati in questo istante.

89' - Doppio cambio Lecce: fuori Strefezza e Di Mariano, dentro Rodriguez Delgado e Ragusa.

87' - Tre minuti più recupero, si spalanchino le porte del “Paradiso”, amici lettori!

86' - Angolo Lecce, senza esito.

85' - Ancora Lecce, con Calabresi che supera Perri di slancio, ma trova la chiusura di Fasolino, ottimo tempo di reazione di questo portiere.

83' - A Perugia è successo, è successo davvero! Perugia-Monza 1-0.

81' - Dentro Bjorkengren nel Lecce, fuori Gargiulo.

79' - Cross troppo “carico” di potenza di Strefezza, contropiede Lecce che si spegne.

78' - Gallo lascia sfilare sapientemente un cross dalla trequarti del Pordenone: “Via del Mare” in apnea quando i “ramarri” hanno l'iniziativa.

75' - Ammonito Calabresi per un tocco di mano dopo un contrasto inizialmente vinto vicino alla panchina di Baroni. Il roccioso terzino giallorosso si aggiusta la sfera con il braccio e trova il giallo.

72' - Dentro Onisa nel Pordenone, fuori Valletti.

71' - Di Mariano, di testa, lento, troppo per Fasolino che evita anche l'angolo in due tempi.

70' - Angolo Lecce, senza sviluppi.

68' - Resta ancora in gola l'urlo del “Via del Mare”, che si spegne dopo un pallonetto sul portiere in uscita di Coda, tutto solo leggermente defilato in piena area. Pallone che “muore” sul fondo. Manca il raddoppio il Lecce, ancora per questione di centimetri.

66' - Non ci siamo dimenticati del Lecce…, gioco statico in questa fase al “Via del Mare”, non ci sono grandi emozioni.

65' - Fuori Majer e Gendrey, zoppicante il francese e visibilmente sofferente. Dentro Helgason e Calabresi.

63' - C'è gloria per il Cosenza, che sta battendo il Cittadella 1-0 e ingarbuglia la coda della classifica, mentre il Frosinone accorcia sul Pisa. Risultato interessante, 1-2, che cambiando ulteriormente potrebbe consentire al Monza di avere strada libera a Perugia, in caso di risultato positivo dei ciociari sarebbe impossibile la rincorsa play off degli umbri che potrebbero perdere in casa con i biancorossi di Berlusconi e Galliani.

62' - Angolo senza sviluppi per il Lecce.

61' - Lungo possesso del pallone Lecce, Gendrey prova a trovare il primo palo con una soluzione personale, trovando l'angolo. Deviazione di Fasolino.

58' - Ad Ascoli dilagano i bianconeri sulle “fere” di Lucarelli e Conticchio: altre due reti in pochi minuti, ora siamo 4-1. I marchigiani saranno la vera mina vagante dei play off…

57' - Doppio cambio Pordenone: dentro Mensah e Secli, fuori Candellone e Butic.

56' - Majer è in “trance” emozionale, strappa un pallone agli avversari e serve Strefezza che conclude a lato.

55' - Iniziativa di Gallo che trova Di Mariano in piena area (azione avviata da Coda, intelligentemente). L'ex Venezia si “mangia” un gol già fatto, mandando fuori da pochi passi.

54' - Sfiora il gol Coda, su assist di Lucioni, in piena area bravo a smistare un pallone di Gallo sul secondo palo. Non trova la porta il bomber del Lecce.

53' - Ammonito Strefezza, generoso nello spendere un fallo.

52' - Sinistro di Coda, ancora dalla media distanza, Fasolino controlla bene.

51' - Strefezza ha sfiorato il raddoppio, subito! Azione dell'italo-brasiliano che sotto porta confida nell'arrivo di un compagno ma il pallone “danza” davanti alla porta del Pordenone senza nessuno che lo infili dentro.

50' - Ancora la SPAL avanti a Benevento, 1-2.

49' - Il pari del Benevento con la SPAL (1-1), il raddoppio della Cremonese a Como (0-2), inutile ai fini del 1° posto, ora tinto di giallorosso. Ad Ascoli accorcia la Ternana, 2-1.

48' - GOL LECCE! Di Mariano mette nel mezzo il pallone del “Paradiso”, è Majer l'uomo di questa storia nuova dipinta di giallorosso. Lecce davanti, è esploso il “Via del Mare”. Di testa lo sloveno, tutto solo da posizione ravvicinata, mette in porta. Lecce-Pordenone 1-0.

47' - E' arrivato il dato degli spettatori paganti del “Via del Mare”, dove hanno trovato un prezioso tagliando per questa gara in 26904.

46' - Si riparte con Dalle Mura fuori per Perri nel Pordenone. Lecce con gli stessi undici di partenza.

45' + 2' - FINALE DI PRIMO TEMPO, LECCE-PORDENONE 0-0.

45' - A Benevento SPAL in vantaggio, 0-1 al “Vigorito”. Qui angolo sprecato dal Lecce, dopo un'altra situazione che ha visto i giallorossi protestare per un tocco di mano in traiettoria di Dalle Mura su tiro di Coda in piena area. Non c'è rigore, ma angolo, come detto senza esito.

44' - Ci sarà un minuto di recupero, segnalato in questo istante. Intanto Strefezza mette dentro per Coda un bel pallone lavorato da Gallo, ma un rimpallo non premia il capocannoniere della B.

43' - Altro tracciante di Strefezza dalla distanza, alto.

42' - Angolo cervellotico del Lecce che perde il possesso del pallone, si spezza in due e Majer deve spendere il giallo per strattonare un avversario in ripartenza. Male lo sloveno e Gargiulo, in questo 1° tempo.

41' - Da Strefezza a Gallo, cross teso chiuso in angolo dalla difesa dei “ramarri”.

40' - Un paio di voragini preoccupanti nel mezzo per il Lecce che si trova su qualche contropiede in inferiorità numerica.

37' - Gargiulo cerca e trova un dialogo innescato con Majer, lungo il pallone di ritorno, un pallonetto a scavalcare sul fondo.

35' - Gendrey in salute, salta l'avversario, mette nel mezzo dove Coda è frettoloso, altissimo il suo destro.

34' - Strefezza da fuori area, questa volta è una “telefonata” per Fasolino.

33' - Brescia-Reggina 1-0, cambia un altro risultato in zona play off.

32' - Incredibile occasione Pordenone! Gabriel male, alla fine riesce ad evitare il peggio sulla linea su un tiro-cross da sinistra di Cambiaghi che beffardamente si stava infilando in porta.

31' - “Divora” il Lecce: Coda apre per Gallo, cross nel mezzo, Majer in precario equilibrio solo davanti alla porta vuota in area piccola di testa “spara” altissimo. Si dispera il “Via del Mare”.

29' - Angolo senza sviluppi Lecce.

27' - A Como Cremonese in vantaggio, Lecce attualmente secondo.

25' - Da Strefezza a Coda, altro tentativo dalla distanza, fuori misura.

24' - Ancora Gendrey sul secondo palo per Di Mariano, Fasolino esce ma non controlla, con Sabbione alla fine il Pordenone sventa.

23' - La sponda di Gendrey, intelligente, per Strefezza che scarica un  missile in direzione della porta di Fasolino, alto di un nulla sulla traversa.

22' - Ad Alessandria, Vicenza in vantaggio: 0-1.

21' - Majer, che botta! Destro dello sloveno del Lecce che trova ancora una volta il portiere del Pordenone pronto a una parata funambolica, con una mano.

19' - Raddoppio Ascoli sulla Ternana in zona play off. 2-0. Raddoppia anche il Pisa a Frosinone, 0-2.

18' - Assolo da Serie A di Di Mariano che fa tutto da sé, accelera in una maniera portentosa, salta un avversario, si accentra, entra in area, ma conclude alto, stanchissimo. Un po' di egoismo del dieci giallorosso che voleva mettere la sua firma su questa partita, c'erano anche altri compagni da servire…

17' - Iniziativa di Gendrey a destra, cross nel mezzo, Coda chiuso bene, ultimo tocco del nove giallorosso. Non c'è angolo.

15' - Dagli altri campi Ascoli avanti sulla Ternana 1-0, Pisa momentaneamente corsaro a Frosinone, 0-1.

13' - Cambiaghi preoccupa la difesa giallorossa, riesce a trovare Candellone dall'altra parte con un bel dialogo. Piatto alto di quest'ultimo.

12' - Assedio giallorosso: “disegna” Strefezza per il centro, Di Mariano in tuffo e in torsione di testa sfiora il palo. Pallone sul fondo.

11' - Lecce che ci prova ora con una manovra ariosa: Strefezza “pesca” Gargiulo sul secondo palo, ma il controllo del numero otto del Lecce lascia a desiderare. L'ex Cittadella si trascina il pallone sul fondo.

10' - Palo del Lecce! Strefezza con un tiro “a giro”, fantastico, che trova il portiere del Pordenone pronto alla deviazione sul palo.

9' - Altra mischia furibonda nell'area dei bianchi avversari di oggi del Lecce: ne viene fuori a fatica il Pordenone.

8' - “Brivido” in area giallorossa, rimpallo che premia Butic, tiro al volo alto su chiusura di Gendrey in raddoppio per vie centrali.

7' - Lecce assatanato: filtrante per Di Mariano che si imbuca a sinistra, cross per il centro, non ci arriva nessuno.

6' - Coda scalda le mani a Fasolino: botta da fuori area, si distende sulla sua destra e blocca il portiere dei friulani. Bene il capocannoniere della B, “numero” su Bassoli e tiro rapidissimo.

5' - Angolo Pordenone, senza sviluppi. Si gioca in una bolgia, “aizzata” anche dall'episodio precedente del mancato rigore in favore del Lecce.

4' - Rapido consulto infruttuoso con la Sala VAR: non c'è calcio di rigore per Di Paolo al monitor, si può proseguire.

3' - Proteste, subito, in area del Pordenone: il Lecce reclama un calcio di rigore per un tocco di mano di un difensore ospite in mischia. Penetrazione in area di Hjulmand, Sabbione la interrompe con un tocco sospetto.

2' - Giallorossi attivissimi sin dalle prime battute: cross dal centro in zona Coda, arriva per primo il portiere di riserva dei friulani, Fasolino, che smanaccia e poi subisce anche la pressione irregolare del bomber del Lecce, premiato prima della gara come “MVP” della B, “Miglior Calciatore” della categoria.

1' - Baroni come lasciato intuire alla vigilia “lancia” tutti i “senatori” del Lecce, i protagonisti della stagione, qualcuno anche con alti e bassi, ma pur sempre meritatamente al centro di questo progetto e da questa sera, probabilmente, anche al centro di questo sogno. E così partono dall'inizio Tuia dietro accanto a Lucioni e Majer nel centrocampo a tre. “Via del Mare” imbandierato come in una finale dei Mondiali, spettacolo da brividi anche per gli occhi di chi ne ha viste tante…



Commenti

SU SOLOLECCE.IT. De Picciotto COLORA di giallorosso "Palazzo BN", il pullman scoperto è pronto, ma anche le transenne in Piazza Sant'Oronzo
+++ ORE 22.23, GODI SALENTO: E' SERIE A +++