News

STREFEZZA, ANCORA UNA "PROMESSA" D'AMORE: "il Sassuolo? Domani voglio alzare la mia prima coppa"

Pensa al suo Lecce l'italo-brasiliano che ha parlato prima di questo Lecce-Pordenone che vale una stagione





LECCE - Alla vigilia di questo Lecce-Pordenone ha parlato anche Gabriel Strefezza, protagonista indiscusso di questa stagione dei salentini. Ecco le sue parole (NELLA FOTO SOPRA L'ESULTANZA DOPO IL GOL AL “MENTI”).

Il gol di Vicenza - “Dopo tanti gol e tante traverse questa gioia mi è rimasta in gola, sarebbe stato il gol più bello della mia carriera, l'avevo cercato disperatamente con i compagni”.

Gli inizi complicati - “Rimasi una settimana alla Lazio per provare quando ero ancora un ragazzino, mi mandarono via perchè ero basso… Ci rimasi male, avevo mostrato tutta la mia tecnica. Me ne andai alla SPAL, inizialmente con le giovanili, poi alla Juve Stabia, poi alla Cremonese e alla SPAL nuovamente, dove mi toccò esordire ironia della sorte proprio contro la Lazio. Entrai sull'1-0 per loro, vincemmo 2-1 in mezz'ora”.

Completare l'opera, stopo alle voci - “Il Sassuolo? Io voglio restare qui, dobbiamo completare l'opera e giocarci le nostre carte in A. Vinciamo domani, pensiamo al trofeo che dobbiamo alzare e a fare bene in A. Non ho mai vinto niente, non vedo l'ora di vincere questa partita per alzare una coppa”.



Commenti

BARONI, GIOIA E EMOZIONE: "andiamo a vincerla tutti insieme. E' la partita con tutti in campo"
Su SoloLecce.it. BALATA "SCEGLIE" LECCE: il Presidente nello stadio "favorito" per la premiazione, i funzionari negli altri