Qui Lecce-Brescia: formazioni ufficiali, tabellino, azioni, "TUTTO LIVE"

Martedì 9 Febbraio 2021 | Cosimo Carulli | News

LECCE - Per rialzarsi. O per finire nella polvere. Dopo due successi in dodici partite è arrivato il momento di dirlo. E soprattutto di farlo, di fare qualcosa, di reagire.

Buonasera dal “Via del Mare” a porte chiuse, è Lecce-Brescia, lo scorso anno era Serie A…, oggi vale la 22' di Serie B.

Come sempre SoloLecce.it seguirà questo impegno dei giallorossi in diretta, azione dopo azione, aggiornamento dopo aggiornamento.

Intanto siamo in grado di farvi conoscere le formazioni ufficiali delle due squadre (calcio d'inizio alle 19).

Lecce (4-3-1-2): Gabriel; Maggio, Pisacane, Lucioni, Zuta; Hjulmand, Tachtsidis, Bjorkengren; Mancosu; Coda, Stepinski. Allenatore Corini.

Brescia (4-3-1-2): Joronen; Mateju, Mangraviti, Chancellor, Martella; Bisoli, Labojko, Jagiello; Spalek; Donnarumma, Ayé. Allenatore Clotet.

Arbitro: Calvarese di Teramo (Berti-Di Gioia, IV Ufficiale Fourneau).

CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA PAGINA IN TEMPO REALE.

WEB CRONACA:

90' + 4' - FINALE AL "VIA DEL MARE", LECCE-BRESCIA 2-2.

90' + 2' - GOL BRESCIA! Ayé ricaccia indietro il Lecce e fa affiorare i fantasmi giallorossi: cross da destra di Karacic, dalla mancina del Lecce dove Zuta è stanchissimo e Gallo non ripiega, colpo di testa di Chancellor che serve l'attaccante delle "rondinelle" e pareggio, sempre di testa, Lecce in disarmo alla fine di un quarto d'ora raccapricciante per paura e autolesionismo. Lecce-Brescia 2-2.

90' - Majer con esperienza si guadagna un calcio di punizione difensivo. Il Lecce stringe i denti, tutto rintanato in difesa, Brescia alla disperata.

89' - Ci saranno quattro minuti di recupero, lunghissimi, segnalati in questo istante.

88' - Alla fine Corini sceglie Gallo: ultimo cambio, fuori Coda, Lecce al massimo dello sforzo difensivo.

87' - Altro angolo buttato via dal Lecce che almeno si tiene lontano dai guai: azione che nasce dall'ennesimo recupero del pallone di Hjulmand in direzione Rodriguez Delgado che sempre di tacco prova a servire Nikolov. Chiude tutto Mangraviti, come detto in angolo, senza esito.

86' - Karacic chiude in angolo su una punizione dalla trequarti di Henderson indirizzata verso l'area.

85' - Ci prova addirittura di tacco Rodriguez Delgado, ma il suo servizio per Henderson non centra l'obiettivo.

84' - Lecce che potrebbe preparare un ultimo cambio, con Meccariello: c'è Pisacane toccato duro che non sembra in buone condizioni fisiche. Al momento l'ex Cagliari stringe i denti e va avanti.

82' - Saranno oltre dieci minuti complessivi di sangue e arena, c'è tensione, palpabile.

81' - Dentro Bjarnason nel Brescia, fuori Mateju. "Rondinelle" senza schema, tutte in avanti alla disperata.

80' - Ammonito Hjulmand, entrata rude, molto rude su Bisoli.

79' - Angolo senza sviluppi per il Lecce.

78' - Vicinissimo alla doppietta personale il "folletto" Rodriguez Delgado che conclude e mira all'incrocio dei pali sul primo palo, dove Joronen "vola" in angolo.

77' - Contatto sospetto in area di rigore del Brescia: reclama il Lecce per un possibile fallo di Mateju ai danni di Nikolov.

75' - GOL BRESCIA! Dormita Lecce: cross da sinistra, colpo di testa di Ayé che impegna Gabriel, pallone che arriva dalle parti di Bisoli che corregge in porta in spaccata. Anche questa posizione sarebbe da rivedere per una eventuale partenza in fuorigioco, anche qui siamo nel campo dei pochi centimetri... Lecce-Brescia 1-2.

74' - Salva tutto Hjulmand che dopo un controllo difettoso di Gabriel chiude allontando il pallone.

73' - Bisoli per Donnarumma, Brescia in pressione: Maggio chiude tutto, evitando anche l'intervento dell'accorrente Ayé.

72' - Majer raccoglie un bel pallone vagante e conclude: destro altissimo.

71' - Tre cambi in pochi istanti: dentro Nikolov per Bjorkengren, molto applaudito dalla sua panchina che lo incoraggia per la bella prestazione (il ragazzo pare essere estremamente timido), due cambi anche tra gli ospiti, ora con Karacic per Martella e con Skrabb per Jagiello.

70' - Angolo sprecato dal Brescia, mentre nel Lecce è pronto all'ingresso in campo Nikolov.

69' - Contropiede Lecce, azionato da un fantastico Henderson che in pochi minuti ha fatto tutti i movimenti da trequartista che Mancosu non ha fatto nel primo tempo. Lo scozzese apre il gioco arioso sulla sinistra, si accentra Coda che al limite dell'area scocca un destro alto.

68' - Brescia che si affida alla serpentina di Donnarumma che prova lo sfondamento centrale, ma trova solo maglie giallorosse e va a sbattere.

65' - Sono trascorsi cinque minuti "pesanti", senza sussulti: non abbiamo occasioni da raccontarvi. Va bene così.

60' - Ci vuole calma, il Brescia non è affatto morto. Angolo per le "rondinelle", dopo una deviazione sul fondo di Gabriel di un campanile in area velenoso. Dalla bandierina colpo di testa del gigantesco Chancellor che però non indirizza verso la porta.

59' - Dentro Pajac, fuori Spalek nel Brescia che si gioca tutto.

58' - GOL LECCE! Straordinaria azione in velocità dei giallorossi: Majer mette in moto Henderson che arriva sul fondo, cross morbidissimo al centro dove si inserisce affamato del suo primo gol italiano Bjorkengren, che appoggia di testa a porta vuota. Lecce-Brescia 2-0.

56' - Chancellor finisce sul taccuino dei cattivi: cartellino giallo per un fallo su Coda.

55' - Spalek, cross dentro, chiusura totale della difesa del Lecce.

54' - Trema il Brescia: dall'angolo sponda di testa per un altro colpo di testa, di Hjulmand, che termina fuori. Occasione ghiotta sprecata dal Lecce.

53' - Altro duello Chancellor-Rodriguez Delgado: angolo per il Lecce.

51' - Ancora Rodriguez Delgado per un soffio non riesce a farsi beffe del gigante Chancellor, avventandosi come uno squalo in zona-gol.

50' - Gran chiusura difensiva di Lucioni che su un cross di Martella interviene in scivolata, un po' alla Cannavaro, un po' alla Nesta. Grandissima "ripulita" dell'area di rigore.

48' - Scioglie i nervi Corini che non ha esultato in panchina contro la squadra della sua città, ma si è stretto il naso con le mani, in un sospiro di sollievo. Il suo Lecce del primo tempo non lasciava presagire una buona serata per il tecnico.

47' - GOL LECCE! Coda in profondità, lanciato al bacio da Maggio, assist perfetto per il centro per Rodriguez Delgado che arriva come un treno. "Cucchiaio" sul portiere in uscita e gol da estasi. Possibile posizione di fuorigioco di partenza di Coda sull'avvio dell'azione, non rilevata dal secondo assistente arbitrale: ma stiamo parlando di centimetri... Lecce-Brescia 1-0.

46' - Rivoluzione Lecce in questo avvio di ripresa: fuori Tachtsidis, Mancosu e Stepinski, dentro Majer, Henderson e Rodriguez Delgado. Regia che passa tra i piedi di Hjulmand, con Majer e Bjorkengren in posizione di mezz'ala.

45' + 2' - FINALE DI PRIMO TEMPO, LECCE-BRESCIA 0-0.

45' + 1' - Hjulmand si "divora" il vantaggio: cross "sporco" da sinistra, pallone che arriva sul destro del danese che smorza il tiro e spreca, molto male.

45' - Ci saranno due minuti di recupero, segnalati in questo istante.

44' - Mini "strappo" del Lecce che abbozza un contropiede: Chancellor chiama l'uscita di Joronen che sale tantissimo, sino al limite della sua area, per bloccare un pallone insidioso in zona Coda, pronto in agguato.

43' - Iniziano le operazioni di riscaldamento in zona Lecce: Corini manda a riscaldarsi alcuni elementi della panchina, tra di loro Henderson e Pettinari.

42' - Bjorkengren preso in giro da Spalek: tunnel ai danni del giovane svedese, poi c'è il solito fallo di frustrazione dei giallorossi, graziati dall'arbitro. Niente giallo.

41' - Martella si inserisce alla grande su assist di Jagiello e con il sinistro dall'interno dell'area trova la respinta di Maggio. Pallone che carambola ancora dalle parti di Martella, ma sul suo braccio. Fischio arbitrale.

39' - Zuta si impegna in un rilancio interessante, Stepinski non controlla e perde il pallone sulla corsia. Male, molto male il polacco: mancano anche i fondamentali.

37' - Brescia che mette apprensione con la sua pressione sulle uscite difensive del Lecce. Gabriel è costretto a controllare un pallone sulla linea, su un alleggerimento un po' troppo "confidenziale" dei suoi compagni del reparto difensivo.

34' - Maggio prova la "bicicletta", acrobazia ampiamente fuori dopo un altro calcio di punizione dal vertice sinistro dell'area di rigore messo dentro da Tachtsidis per la sponda di testa di Lucioni sull'ex Napoli e Fiorentina.

32' - Squallido tentativo di Stepinski di controllare un pallone e avere la meglio fisicamente del suo avversario, Lecce che perde un pallone in avanti come spesso accade con il polacco e si ritrova spezzato in due. Contropiede Brescia, Jagiello col tiro dalla distanza trova il "muro" di Hjulmand in chiusura perfetta.

29' - Angolo senza sbocchi per il Lecce.

28' - Punizione "disegnata" da Tachtsidis nel cuore dell'area, sul secondo palo, dove di testa Lucioni indirizza in porta, ma trova una deviazione in angolo. Lecce ora pericoloso.

27' - Ottima punizione guadagnata da Coda, vicino al vertice dell'area sinistra del Brescia.

26' - Rientra Martella, squadre nuovamente in parità numerica, Lecce che si è "perso" in una manovra al limite dell'area, dove non è riuscito un dialogo tra Hjulmand e Coda.

25' - Sempre in dieci il Brescia, il Lecce prova ad accelerare i tempi della sua manovra, ma non ci sono occasioni.

24' - Brescia qualche minuto in dieci: c'è Martella davanti alla panchina delle "rondinelle", per una perdita di sangue, dopo un contrasto con Hjulmand.

23' - Colossale occasione da rete buttata via dal Brescia: Ayé, alla fine di un flipper clamoroso nell'area piccola giallorossa, raccoglie una sponda di Donnarumma e da pochi passi "spara" altissimo, incredibilmente, con tutta la porta spalancata. Graziato il Lecce.

22' - Grande occasione potenziale per il Brescia: Bisoli imperversa a destra, rasoterra che è una lama nella difesa del Lecce. C'è Donnarumma in area piccola che potrebbe chiudere facilmente in porta, ma Lucioni copre bene e agevola l'intervento di Gabriel che si ritrova un pallone "caldo" praticamente in mano.

20' - Fuorigioco: altro stop alle avanzate del Lecce, questa volta è Coda in posizione irregolare.

19' - Altro tentativo del Brescia, sul filo del fuorigioco, ripiega alla grande Zuta.

18' - Ci riprova il Brescia sempre con un cross, questa volta da destra, con Bisoli, che non trova nè Donnarumma nè Jagiello che si era inserito bene per vie centrali. Chiude tutto Lucioni.

16' - Sinistro di Martella dalla trequarti, cross che non trova la testa di Bisoli, avanzato in inserimento. Pallone che sfila senza problemi per il Lecce.

15' - Può riprendere il gioco.

14' - Gioco fermo per una zuccata paurosa tra Zuta e Ayé: i due sono a terra per un colpo alla testa, ma sono coscienti dopo qualche attimo di paura.

13' - Angolo senza esito per il Lecce.

12' - Siluro di Hjulmand dal limite dell'area, grandissima parata di Joronen che con un gran riflesso alza sulla traversa.

11' - Lecce che appare più combattivo: fase lunga di possesso del pallone, da Mancosu a Coda, l'azione si perde al limite dell'area.

7' - Ci prova il Brescia con un lancio a scavalcare, toccato in traiettoria e allungato verso Gabriel che blocca sicuro e anticipa l'inserimento di Ayé.

6' - Altro scatto di Stepinski in profondità, altro fuorigioco. Inutile il colpo di testa, fuori, dell'attaccante polacco, su assist di Coda.

3' - Annullato il vantaggio del Lecce: si alza la bandierina del primo assistente dell'arbitro che rileva una posizione di fuorigioco di Stepinski, scattato davanti al portiere e pronto a servire l'assist al centro per il tocco sotto porta di Mancosu in spaccata. Tutto inutile, è fuorigioco, millimetrico, ma che sembra starci.

2' - Brescia in avanti sulla destra, chiude tutto Zuta, sulla mancina del Lecce.

1' - Giallorossi con i “senatori” dentro, senza Gallo e (come previsto dalla nostra vigilia) senza Rodriguez Delgado, non al meglio. Non è al top neanche Hjulmand che però oramai si è consolidato nell'undici di partenza e ritrova ancora fiducia dal primo minuto. Brescia, invece, con Labojko a fare da "schermo" a Tachtsidis, con Bisoli e Jagiello in posizione di mezzala nel centrocampo a tre.