LA FOTO: Lecce piange col fiato sospeso. SANT'ORONZO SFREGIATO DAL FULMINE. Città paralizzata

Lunedì 7 Giugno 2021 | Cosimo Carulli | Cronaca

LECCE - Sono ore di ansia a Lecce dove centinaia di curiosi e residenti sono con il naso all'insù a debita distanza a sperare che il Santo patrono della città, Sant'Oronzo, non cada dalla sommità di Porta Rudiae, dove nel pomeriggio è stato colpito da un fulmine potentissimo che lo ha sfregiato.

Nella foto sopra l'immagine del Santo e le crepe vistose che si sono aperte per lungo in orizzontale anche all'altezza della veste del patrono della città. Un fatto che fa temere gli esperti sulla stabilità complessiva della enorme statua barocca, sfigurata al volto, al braccio che benedice la città e all'altezza del petto dal fortissimo fulmine.

Le forze dell'ordine hanno transennato la zona abbondantemente, in entrambi i lati, quello interno alla porta della città antica e quello sulla caratteristica piazzetta dove sono diverse attività commerciali e il mercato rionale.

Il traffico su Viale degli Studenti è in tilt.