Da un banale litigio in casa ai CALCI E PUGNI ALLA COMPAGNA INCINTA: arrestato un 41enne

Martedì 24 Agosto 2021 | La Redazione | Cronaca

MATINO - Una drammatica storia di violenza domestica arriva da Matino, nel Sud Salento, dove un uomo di 41 anni è stato arrestato e ora si trova ai domiciliari per aver aggredito e picchiato a calci e pugni la convivente al sesto mese di gravidanza, costringendola a rivolgersi alle cure mediche per stabilizzare il feto e non rischiare un drammatico aborto.

I fatti si sono verificati nei giorni scorsi in paese, come detto a Matino, dove i Carabinieri sono intervenuti su segnalazione dei vicini al culmine di una violenta lite domestica che sarebbe scaturita per motivi del tutto futili.

Arrivati sul posto i militari hanno accertato lo stato della donna, incinta e ferita dal convivente che invece se ne stava tranquillamente in un'altra stanza, dove è stato raggiunto, immobilizzato e arrestato.

Dopo la convalida del provvedimento l'uomo ha ottenuto i domiciliari, ovviamente distante dalla donna che dopo le cure mediche sarà affidata ad alcuni familiari per completare la gravidanza in sicurezza.