CORINI E' DA NON PERDERE. SMS per Falco: "mi sarebbe piaciuto avere una punta in più...". PAGANINI? "Stiramento"

Martedì 5 Gennaio 2021 | Cosimo Carulli | News

LECCE - Il punto della situazione in casa Lecce. Eccolo, nelle parole del tecnico Eugenio Corini, soddisfatto per il pareggio a reti bianche con il Monza. Ma anche con le idee piuttosto chiare su dove potrà arrivare questo Lecce...

Rispetto - "E' stata una partita tra squadre che si sono rispettate, che hanno provato a vincere ma che conoscevano l'una la forza dell'altra. Mi è piaciuta la nostra partita di solidità e sostanza, è stato importante non prendere gol. Se mettiamo attenzione e voglia di difendere insieme, tutti, possiamo diventare una squadra forte. Se miglioreremo questo aspetto saremo protagonisti".

Precisione - "E' mancata un pizzico di precisione, nella prima mezz'ora soprattutto. Abbiamo sbagliato tanto nella fase di costruzione, poi siamo usciti più fluidi, abbiamo finito bene il primo tempo e fatto molto bene il secondo".

Rientro importante - "Dermaku ha fatto una partita di gran livello, il gol nel finale sarebbe stata una apoteosi sulla sua prestazione. Anche chi è entrato ha fatto bene, mi sarebbe piaciuto avere una punta in più di rincalzo, ma avevamo questa emergenza. Per Paganini sospettiamo uno stiramento, non credo possa rientrare in tempo per Reggio Calabria".

Sosta - "Ora la squadra potrà staccare la spina cinque giorni, ci ritroveremo di domenica. Per me è stato bello tornare in panchina, è stato quasi un nuovo debutto. Per un allenatore la panchina è la vita, dare energia ai ragazzi, trasmettere vicinanza. Ringrazio tutti per come mi sono stati vicini in questi giorni complicati, lavorerò al massimo per ripagare questa fiducia e queste attenzioni e raggiungere tutti insieme qualcosa di straordinario".