ULTIM'ORA: "NO" ALLA REGGINA, Pisacane ha deciso. Ecco i dettagli contrattuali e la sua storia fantastica

Martedì 5 Gennaio 2021 | Cosimo Carulli | News

LECCE - 116 presenze in A con la maglia del Cagliari, la soddisfazione di arrivare nella massima categoria a maturazione calcistica dopo tanta gavetta, poi l'avvento di Di Francesco che per la sua difesa vuole elementi con caratteristiche diverse e l'emarginazione dal progetto tattico dei rossoblù, nonostante i mugugni di una tifoseria che lo ama alla follia per attaccamento e serietà.

Sono le tante storie di Fabio Pisacane, 34 anni, vicinissimo ad essere il primo acquisto del mercato di riparazione del Lecce: in queste ore si è fatta sotto la Reggina, ma l'entourage del calciatore conferma come la scelta sia stata fatta, deve essere solo ufficializzata.

Impossibile dire di no al Lecce e soprattutto all'offerta messa sul tavolo dal DS Corvino: 18 mesi di contratto a cifre importantissime, le stesse che il difensore napoletano abitualmente percepisce in A.

Pisacane ha una storia straordinaria alle spalle, la sua vita e la sua carriera sono il frutto della convinzione, della voglia di vivere e di arrrivare. Da bambino si sveglia una mattina ed è paralizzato alle braccia, gli diagnosticano la Sindrome di Giullain-Barré, va in coma. Si riprende, fa una vita normale, tanta Serie C, qualche campionato in B, diventa "Ambasciatore della FIFA e del calcio nel Mondo" per aver rifiutato 50mila Euro prima di Lumezzane-Ravenna per giocare a perdere, facendo vincere il Ravenna: lui non ci pensa un attimo, denuncia tutti immediatamente e fa scattare "Calciopoli", il più grande affare giudiziario di un calcio arrivato al culmine della corruzione.

Poi la parabola sempre pià alta verso Cagliari, passando da ottimi campionati nella Ternana e nell'Avellino. Ora è pronto a firmare un contratto di un anno e mezzo con il Lecce.