Cronaca

COMMESSA DI TABACCHERIA RAZZISTA: "via da qui, prostituta che puzzi e porti le malattie". A PROCESSO

Finirà a processo una brutta storia di presunta violenza e discriminazione razziale consumatasi in una tabaccheria leccese





LECCE - E' stato disposto il processo per lesioni personali aggravate dall'odio razziale, per una 43enne di Trepuzzi commessa di tabaccheria a Lecce che avrebbe insultato davanti a tutti i clienti una cliente colombiana in attesa di ricaricare una carta prepagata, apostrofandola come “prostituta che puzza e porta malattie”.

“Ciliegina” sulla torta per allontanare dalla sua vista la cliente sudamericana una spruzzata di detergente lavavetri utilizzato per le superfici in tabaccheria, utilizzato contro il viso della cliente.

Il GIP del Tribunale di Lecce Simona Panzera ha disposto che la donna dovrà andare a processo, accogliendo così la richiesta di rinvio a giudizio del PM che sostiene l'accusa nei confronti della commessa.



Commenti

MALTEMPO, VENTI A 100 ALL'ORA, DANNI: una giornata sul filo del dramma. A GALLIPOLI e PORTO CESAREO il mare entra in città
DIARIO MONDIALE: è il tempo del CALCIO "NUOVO". Giappone, calcione nei denti alla Germania, il Marocco frena i ViceCampioni della Croazia