MONDO ARBITRALE: l'AIA di Lecce stacca il traguardo dei 200 arbitri e riconferma PRATO alla guida

Lunedì 21 Dicembre 2020 | La Redazione | News

LECCE - Con lo slogan programmatico "continuità, passione e successo" l'Assemblea Elettiva dell'AIA di Lecce ha riconfermato alla carica di Presidente per il prossimo quadriennio olimpico l'Osservatore Arbitrale ed ex arbitro di C Paolo Prato.

Per Prato come detto si tratta di una riconferma al terzo mandato alla guida degli oltre 200 arbitri leccesi, una realtà in forte espansione nonostante il cosiddetto calo delle vocazioni dei giovani verso il mondo arbitrale e la crisi del calcio dilettantistico e giovanile che ha fatto sparire negli ultmi anni decine e decine di squadre delle categorie inferiori.

Gli arbitri di Lecce invece continuano a salire di numero e di categoria, segnale di un contesto vivo, che ha ribadito questa sua vivacità anche nel confronto elettorale che ha visto vincitore Prato sul collega ex arbitro di Serie C Riccardo Panarese.

L'Assemblea Elettiva dell'AIA di Lecce si è svolta in questa direzione, nel ricordo ancora commosso dell'arbitro Daniele De Santis, ucciso con la sua fidanzata il 21 settembre scorso.

"Lavorare su basi solide", è stato il messaggio di Prato, "in armonia e nella più ampia condivisione, con una programmazione aperta a tutti i contributi. In questo senso il Presidente deve rappresentare tutti ed essere la sintesi di una base sezionale che è riuscita, risultato dopo risultato, a fare di Lecce una Sezione tra le più accreditate nel panorama arbitrale nazionale".

Valorizzazione delle risorse e spazio alle potenzialità degli associati: con questi obiettivi Prato ha sintetizzato le sue linee programmatiche per i prossimi quattro anni di governo dell'AIA di Lecce.

Intanto, assieme all'ex arbitro di Serie D e attuale componente del Comitato Regionale Arbitri Francesco Verri, Prato sarà chiamato a febbraio al voto del prossimo Presidente dell'AIA nazionale, nella Assemblea Elettiva Nazionale che si terrà a Fiumicino.

L'Assemblea leccese, oltre ad eleggere Prato e Verri come detto a delegato alle elezioni nazionali, ha approvato la Relazione Tecnica dei quattro anni precedenti, il Bilancio dell'AIA di Lecce ed ha eletto due nuovi componenti del Collegio dei Revisori dei Conti, l'Assistente Arbitrale a livello regionale Francesco Capoccia e l'Osservatore Regionale Tommaso Spano.