Ospiti

GOTTI E' SODDISFATTO: "Lecce velenoso, veloce davanti e in fiducia. Preso un buon punto"

Le parole del tecnico dello Spezia a fine gara: l'intervista

LA SPEZIA - Luca Gotti è soddisfatto, il suo Spezia allunga la serie positiva e si tiene alla larga dai guai in classifica, sperando nel contestuale stop della Sampdoria con la capolista Napoli.

Ecco le parole del tecnico degli “aquilotti” a fine gara in Sala Stampa.

L'analisi - “Un passo in più rispetto al punto con l'Atalanta? Questo era uno scontro diretto, speravamo nel risultato pieno, ma il Lecce era in grande salute e confidenza, con un attacco veloce e diretto nel cercare la porta senza molti problemi, subito. Non potevamo pensare di affrontarli diversamente da come abbiamo fatto, quindi sono contento”.

Bene la porta inviolata - “Se Dragowski è rientrato non è stato un rischio, vuol dire semplicemente che è sano. Ha interpretato la partita bene, con giocate e parate complesse e semplici, da portiere maturo. Sono soddisfatto per non aver preso gol. Non amo i luoghi comuni ma se non riesci a vincere almeno non devi perdere: va bene così con un avversario velenoso”.

Cresciuti in corso - “Mi conforta anche l'ingresso in partita di Agudelo e Caldara, si sono dimsotrati pronti, hanno dato solidità alla squadra per l'ultimo metro di partita. E' quel che ci è mancato nel finale con l'Atalanta per chiuderla a nostro vantaggio dopo tanti sacrifici. Da tempo abbiamo continuità di prestazione, anche perdendo, ora sta arrivando la continuità di risultati. Bene così”.

Commenti

BATTAGLIA ULTRAS IN AUTOSTRADA, romanisti e napoletani si ritrovano dove morì Sandri. Ci sono dei feriti
LA VIDEO-SINTESI. Un Milan-Roma da "PAZZI" chiude la domenica perfetta. LECCE, +10 SULLA SAMPDORIA

Ultime News