News

TUTTO FA BRODO E SOSPETTI. A Pisa giornali e tv "ricordano" i diffidati verso il Lecce, perchè arbitra un leccese... D'ANGELO spegne la polemica

E' già Lecce-PIsa: clima "caldo" nell'ambiente toscano che non ha digerito una designazione definita poco opportuna





PISA - Per Pisa-Como del turno di Pasquetta il designatore della CAN di A e B Rocchi della Sezione AIA di Firenze ha scelto il leccese Ivano Pezzuto, arbitro stabilmente impiegato in Serie A “prestato” alla Serie B per garantire un fischietto affidabile e solido per una partita importante del finale di campionato.

Questa almeno sarebbe la lettura più semplice, banale e senza paraocchi, quella che si darebbe a una designazione di valore per una partita che sulla carta non è certo l'Everest da scalare per un Pisa però in grosse difficoltà di risultati recenti.

Così grosse da creare un “caso” inesistente anche sulla designazione di un leccese per un Pisa-Como e tanto da far snocciolare ai cronisti toscani in sede di conferenza di rifinitura l'elenco dei diffidati pisani in vista della successiva trasferta di Lecce (Leverbe, Nagy, Sibilli, Torregrossa e Toure).

A spegnere le polemiche della stampa pisana ci ha pensato Luca D'Angelo, il tecnico del Pisa che alla vigilia ha parlato di “designazione importante e di prestigio, di sicuro valore”, parlando della scelta di Pezzuto per l'impegno dei suoi con il Como.



Commenti

CORINI, LA "1° VOLTA" IN PUBBLICO: "ripenso alle ultime 4 con il Lecce, ci siamo giocati la A a Monza"
I PRECEDENTI: sullo Stretto per scalare l'ultima montagna o quasi. Lecce, fai come con Mancosu e Stepinski...