News

BARONI SI RITROVA IN MEZZO AI GUAI: "assenze importanti, ma conta lo spirito"

Le parole del tecnico del Lecce alla vigilia della trasferta di Como di domani alle 14

04.02.2022 15:30




LECCE - Marco Baroni si aspetta un Lecce pronto a ripartire dopo l'ultima sosta, magari con il piede giusto, con davanti la trasferta di Como di domani alle 14 al “Sinigaglia”, da affrontare con numerose defezioni.

Ecco le parole del tecnico alla vigilia, qui in questo ampio estratto, sotto nella versione video integrale.

Condizione - “E' stata una settimana di lavoro ‘tipo’, in cui abbiamo spinto molto per portare anche i nuovi allo stesso livello di preparazione del resto del gruppo. Dalla prossima settimana ci saranno da gestire molti impegni ravvicinati, il lavoro era finalizzato in questa direzione”.

Como - “Andiamo a giocare una partita complicata, contro una squadra che ha una sua identità. Hanno dei punti di forza, ci abbiamo lavorato, cercheremo di neutralizzarli. E' una squadra solida, che ha compattezza, con elementi che arrivano dalla A come Parigini, La Gumina, Cerri, hanno preso Blanco, è una squadra difficile da affrontare soprattutto in casa loro. Partita difficile, pericolosa. Sarà fondamentale il nostro spirito, la volontà di metterci molta lotta, molta voglia”.

Scelte in mezzo - “Sta crescendo tanto Blin, ma ci sono anche altri ragazzi che stanno interpretando bene quel che serve nel centrocampo. Ci potranno essere conferme e novità, vedremo. Allo stesso modo vale un discorso analogo per le scelte d'attacco”.

Dermaku e le scelte in difesa - “Finalmente c'è anche Tuia con noi che ha fatto due allenamenti normali di fila, pure Simic ha fatto un lavoro importante. Partono con noi, magari possono essere utili. Per la sostituzione di Dermaku è ovvio che però c'è anche l'ipotesi Calabresi”.

Davanti - “Asencio ha lavorato sul ricondizionamento atletico, non giocava da tanto, è diverso il dscorso che riguarda Ragusa che sta bene, è disponibile, anche per novanta minuti, questo dicono i suoi dati atletici, conosce il ruolo, è perfetto nell'interpretazione del 4-3-3. Lo considero una risorsa importante”.

Classifica - “A tutti fa piacere guardarla, ma a me spetta non pensarci. Il mio obiettivo attuale è quello di giocare tutte le partite allo stesso modo, con grande rispetto degli avversari, ma per vincerle. Non è ovviamente facile, ma è questo il nostro obiettivo. La classifica è bella alla fine, conosco questo campionato e ora non è ancora il momento. Sarebbe un errore gravissimo”.



Commenti

E' INCINTA, lui la picchia selvaggiamente e la lancia dall'auto in corsa: lei dice basta e lo denuncia
I CONVOCATI: gli assenti, le condizioni dei nuovi, l'INCUBO DEI DIFFIDATI verso il Benevento. Tutto su SoloLecce.it