News

I PRECEDENTI: una "classicissima" del calcio "pane e salame". LECCE-ASCOLI, quante storie!

Giallorossi e bianconeri tantissime volte contro nell'ultimo mezzo secolo

02.03.2022 11:24




LECCE - Dai tempi di Iurlano e Rozzi, con Mazzone su entrambe le panchine, Lecce e Ascoli hanno messo su una vera e propria “classicissima” del calcio di provincia, quello che ancora fa innamorare milioni di sportivi per la sua genuinità.

Dalla stagione 1976/1977 le due squadre si sono affrontate al “Via del Mare” 14 volte, con 6 vittorie del Lecce, altrettanti pareggi e 2 vittorie dei bianconeri.

Tra i successi più significativi della formazione giallorossa il 2-1 dell'8 dicembre 2002, nell'anno del ritorno in A con Rossi in panchina (doppietta di Chevanton).

Indimenticabile invece anche per gli almanacchi il 7-0 del 23 marzo 2019, sempre in B, con Liverani in panchina (NELLO SCATTO “STORICO” DI SOPRA IL TABELLONE ELETTRONICO DEL “VIA DEL MARE” A FINE GARA). La partita era il proseguimento di una gara iniziata il 1° febbraio 2019 e sospesa dopo appena 4 secondi di gioco, per il grave infortunio occorso a Scavone, trasportato d'urgenza in ospedale dopo uno scontro di gioco. Goleada firmata Mancosu e Tabanelli (due doppiette) e dalle reti singole di Petriccione, La Mantia e Falco (su rigore).

Una sconfitta storica per l'Ascoli, prontamente “vendicata” nell'ultimo precedente, il 5 febbraio 2021: 1-2 con Stepinski in avvio ad illudere il Lecce e rimonta ascolana. Nei minuti di recupero uno dei “celebri” rigori “sparati” in Curva Nord da Mancosu, che probabilmente segnò anche l'inizio della fine del suo scintillante cammino giallorosso (NELLE FOTO SOTTO LA DELUSIONE DEL LECCE AL FISCHIO FINALE E IL RIGORE SPRECATO DA MANCOSU CON IL PALLONE CHE “VOLA” IN CURVA NORD).



Commenti

Qui ASCOLI. Sorpresa DIONISI, sa già tutto: "torno al gol con il Lecce, spero sia importante"
I CONVOCATI: I 22 DI BARONI, la situazione infortunati e indisponibili. Il quadro del "pericolo" diffidati