BOTTE DA ORBI: il derby in carcere finisce 7-3. Leccesi denunciati (7), baresi feriti (3)

Venerdì 28 Agosto 2020 | Cosimo Carulli | Cronaca

LECCE - E' finito con un bilancio di sette denunciati (leccesi) e tre feriti (baresi), il derby di botte da orbi nel penitenziario leccese di Borgo San Nicola.

L'indagine interna della Polizia Penitenziaria è arrivata a una svolta e a distanza di poco più di un mese dai fatti gli assalitori di un gruppo di detenuti baresi hanno ricevuto un avviso di garanzia a firma del PM Cannarile. Sono tutti nomi "noti" della criminalità leccese, finiti al centro di più processi negli ultimi anni.

Nei guai un 39enne, un 30enne e un 45enne tutti leccesi, un 35enne di Surbo, un 34enne di Porto Cesareo, un 30enne di Giorgiliorio, frazione di Surbo, e un 40enne di Noha di Galatina. Risponderanno tutti di lesioni personali aggravate.

La spedizione punitiva in carcere sarebbe dovuta proprio a un tentativo di ribadire il controllo del territorio anche carcerario da parte dei detenuti leccesi su quelli baresi che stavano provando a prendere troppo "la mano" dietro le sbarre.

Attirato il gruppo di baresi in una cella i sette detenuti leccesi li avrebbero pestati a sangue: per alcuni di loro la prognosi è anche piuttosto lunga, in tre dovranno curarsi per 15 giorni.