News

Su SoloLecce.it. LE PAGELLE POCO SERIE. Non prendetele sul serio

Tornano le nostre "freddure" sulla prestazione dei giallorossi: da non perdere

BERGAMO - Anche per questo turno di campionato ecco le pagelle poco serie di SoloLecce.it. Da non perdere, ma anche da prendere non troppo sul serio…, mi raccomando!

FALCONE - Se anche con il Cagliari in casa e in emergenza deve metterci la mano lui per salvare il Lecce, D'Aversa e non solo dovrebbe farsi delle domande. A momenti ricaccia fuori pure lo sciagurato pallone lasciato andare da Gendrey che Oristanio mette in porta. Questione di centimetri. E' il migliore in campo del Lecce. VOTO 7.

GENDREY - Bene sino a quando non fa (male) una diagonale leggibile, normalissima, del tutto scolastica per la categoria. Segna e fa segnare. Disastro. VOTO 6.

BASCHIROTTO - Con Petagna è un duello da palestra. A volte vince, più volte perde, l'ex Napoli (scusate se bestemmiamo ma è così…) è tra le punte italiane più forti a fare il movimento spalle alla porta, di difesa del pallone. Per fortuna quando si gira non fa male a una mosca. VOTO 5.5.

PONGRACIC - Come il compagno centrale vince e perde tanti duelli, soffrendo oltre le attese. VOTO 5.5.

GALLO - Con una scelta da fare al massimo sulla spiaggia al 14 di agosto a Formentera per vincere il “gioco aperitivo” butta via il pallone del 2-0 che avrebbe mandato il Lecce in vacanza a Roma con la Lazio e in casa con la Juventus. Ora invece ci tocca pure giocarcela per fare punti. Tiro da bulletto, voleva segnare facendoci vedere quanto è “dritto”… VOTO 5.

RAMADANI - Peggio della sabbia nelle mutande per gli avversari: fastidioso, toglie via tanti palloni alle maglie rossoblù. VOTO 6.

KABA - Tanto agonismo, ma anche tante geometrie, una “ruleta” che fa uscire i calli alle mani ai quasi 25mila del “Via del Mare” (sulla carta, molti abbonati si sono arresi alla pioggia, male…), ma anche modi da scaricatore di porto. Troppa irruenza nelle entrate, i falli si fanno anche colpendo il pallone, altrimenti se bastasse colpire il pallone per non fare fallo basterebbe anche vestirsi eleganti e col papillon per uccidere la moglie senza andare in galera. Toccare il pallone tra le altre cose travolte come un tir non è una esimente. VOTO 6.5.

OUDIN - L'assist per il gol, un palo prima, i soliti palloni distribuiti bene alternati ad altri cestinati con scelte cervellotiche complice anche il terreno di gioco poco confacente al suo calcio. Nel 2° tempo va a portare fuori il cane, non si spiega altrimenti: non lo vediamo mai, la cocciutaggine con cui D'Aversa lo tiene in campo è encomiabile. Soprammobile. VOTO 5.5.

DORGU - Entra e non sa neppure dove mettersi, chiede l'aiuto da casa ogni 3 minuti. Mamma mia come stiamo messi… S.V.

GONZALEZ - La sua partita è del tutto impalpabile, da pulcino bagnato. Si divora un gol già fatto. VOTO 5.

BLIN - Entra per uno spezzone finale in cui fare peggio di Gonzalez pareva brutto. VOTO 6.

STREFEZZA - Rivolgersi a “Chi l'ha Visto”. Qualche apertura, poca roba. Siccome il Lecce gol da calcio piazzato ne prende pochi rifila un calcio senza senso a Zappa mandandolo quasi contro i cartelloni pubblicitari (e si lamenta pure del cartellino giallo…). Da quella punizione nascerà la dormita di Gendrey e il gol del pareggio del Cagliari. VOTO 5.

ALMQVIST - Non era solo un “crampo”, mister? Lo rivediamo secoli dopo l'ultima volta. Oddio, “rivediamo” è una parola grossa. Non ne combina una che sia una da segnalare. VOTO 5.

KRSTOVIC - Non demerita, ma con la porta avversaria è un litigio infinito. In fuorigioco si “mangia” pure lui una rete colossale, ma tanto sarebbe stata annullata. VOTO 5.5.

PICCOLI - Entra, troppo poco per fare qualunque cosa. Una “sgasata” sulla destra, da ala, pur di darsi da fare. S.V.

D'AVERSA - Sostituzioni inefficaci o tardive, scelte di baroniana memoria, uomo su uomo, senza inventarsi nulla. Il suo Lecce senza l'avvio super sarebbe a fare la muffa in classifica nelle ultime 14 giornate su 19. Urge un cambio di registro, il suo calcio che ci aveva divertito è diventato di una noia mortale. VOTO 5.

Commenti

ORA E' UFFICIALE, TUTTI I DETTAGLI DELL'ACCORDO. Faticanti saluta il Lecce, esperienza in B
ULTIM'ORA. Corvino, tentativo da Champions League. TUTTE LE CIFRE messe in campo per arrivare a LAGERBIELKE