News

LA DESIGNAZIONE. Rocchi sceglie PICCININI. Occasione di riscatto dopo la BUFERA MOURINHO

Sarà il fischietto romagnolo a dirigere Lecce-Pordenone: la nostra ricca scheda su di lui





ROMA - Il designatore arbitrale della CAN di A e B Rocchi della Sezione AIA di Firenze ha scelto l'arbitro Marco Piccinini della Sezione AIA di Forlì per questo ultimo atto della stagione regolare di Serie B del Lecce, un Lecce-Pordenone che vale un campionato.

Classe 1983, 38enne, Piccinini ha “lasciato” l'organico di B nel giugno 2019 per passare alla CAN unificata, dove stabilmente si divide tra A e B.

Lecce sarà un'occasione di riscatto per lui, “fresco” di polemiche per il rigore negato alla Roma in Roma-Bologna con Fabbri arbitro centrale e Piccinini che non ha richiamato alla visione delle immagini della Sala VAR un fallo di mano di Medel che ha fatto infuriare nel dopo-gara il solito Mourinho.

Per Piccinini sarà addirittura la 16° volta in campo con il Lecce, dalla C alla A, con un bilancio di 6 vittorie Lecce, 5 sconfitte e 4 pareggi. Con lui in campo il Lecce non vince da 5 precedenti, da un Fiorentina-Lecce 0-1 della A 2019/2020. Da allora 2 pari e 2 sconfitte (in questo campionato pari 1-1 a Como).

Il fischietto romagnolo ha tirato fuori in 15 partite 38 cartellini gialli e 2 rossi diretti (a Cosenza e Lucioni) ai danni di calciatori del Lecce, la media di 2,6 provvedimenti disciplinari a partita.



Commenti

VERSO LECCE-PORDENONE. Parla il Questore di Lecce: "PETARDI? SAREMO SCRUPOLOSI"
E' UFFICIALE: i tifosi del Pordenone saranno 11. IL COMUNICATO: "andiamo dove volete, basta che mettiamo lo striscione"