CODA NEI LIBRI DI STORIA: 73 anni dopo il Lecce ha il capocannoniere della B. LA STORIA

Martedì 11 Maggio 2021 | Cosimo Carulli | News

LECCE - 73 anni dopo un calciatore del Lecce è sul trono del gol della Serie B.

Massimo Coda come il compianto Aurelio Pavesi De Marco, capocannoniere con 23 reti della Serie B 1947/1948, primo degli attaccanti del girone meridionale di una B post-bellica divisa in tre gironi geografici, ma primo anche a confronto con i capocannonieri della Serie B dei gironi A e B.

Un primato assoluto custodito negli archivi della FIGC e della Lega Calcio di B.

Coda può festeggiare a quota 22, con un +2 su Mancuso (Empoli). Più staccato sul podio Ayé (Brescia), con 16 centri.

Per Coda stesso destino di Pavesi De Marco: due anni addietro aveva chiuso dietro a Donnarumma perdendo la classifica cannonieri per un soffio, riscattandosi quest'anno, come l'ex bomber del Lecce che nel 1946/1947 non era riuscito a primeggiare con addirittura 28 reti, preceduto da Boffi (Seregno) che nel girone Nord era arrivato addirittura a 32 reti. Anche per Pavesi De Marco ci sarebbe stata la rivincita, subito, l'anno successivo.