Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Il cugino di Noemi: "IGNORATE LE DENUNCE DELLA FAMIGLIA. Noemi picchiata più volte, lui un violento con diversi TSO"

Mercoledì 13 Settembre 2017 | La Redazione | Cronaca

CASTRIGNANO DEL CAPO - Secondo la testimonianza ai giornalisti di Davide, cugino di Noemi Durini, la ragazza trovata morta nelle campagne di Castrignano del Capo (CLICCA QUI LA NOTIZIA E IL RITROVAMENTO DEL CORPO), il fidanzato 17enne più volte aveva picchiato la ragazza e i genitori della giovane avevano fatto denuncia per maltrattamenti e violenza privata. Le denunce dei familiari di Noemi, secondo il parente della vittima, non hanno mai dato corso a indagini della Magistratura, che ha sempre archiviato la posizione del ragazzo.

"Sappiamo già che non ci sarà giustizia per Noemi", è il grido d'allarme del cugino della vittima, "questo ragazzo prendeva degli psicofarmaci, aveva fatto due o tre trattamenti sanitari obbligatori: lo passeranno per pazzo e se ne tornerà in giro per il paese".