Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

SU SOLOLECCE.IT LE CIFRE: con il taglio degli stipendi ecco cosa risparmierà la società

Giovedì 9 Aprile 2020 | Marco Errico | News

LECCE - I club di Serie A cominciano a fare i conti dopo l'accordo trovato in Lega sui tagli agli stipendi dei calciatori.

Due le ipotesi sul campo che prevedono la decurtazione degli ingaggi di due o quattro mensilità, a seconda che si torni in campo oppure no.

Nel caso del Lecce, calcolato un monte ingaggi che si aggira sui 22,5 milioni di Euro il club ne risparmierebbe 3,7 se si tornasse in campo, 7,5 se il campionato dovesse essere dichiarato chiuso in anticipo.

Tra le società che potrebbero beneficiare maggiormente di un risparmio in caso di annullamento delle giornate rimanenti ci sarebbero Inter, Napoli, Roma e Milan, le società del calcio italiano che hanno un monte ingaggi superiore ai 100 milioni di Euro (esclusa la Juventus che ha già un accordo privato con i suoi calciatori sui tagli da effettuare).

Certamente il condizionale resta d'obbligo, visto che AssoCalciatori ha già respinto ogni ipotesi di taglio lineare agli stipendi, definendo "irricevibile, vergognosa e irrispettosa" la proposta della Lega di Serie A.