"DIO DEL CALCIO, mi diede uno schiaffetto e mi disse che ero forte": MORIERO RICORDA MARADONA

Domenica 29 Novembre 2020 | La Redazione | News

LECCE - A pochi giorni dalla morte di Diego Armando Maradona anche Francesco Moriero ha voluto ricordare il "Pibe de Oro", lui che contro Maradona ha anche segnato un gol in maglia giallorossa, in un bel 2-2 al "San Paolo" il 27 gennaio 1991 (Incocciati e Careca per il Napoli, Virdis e Moriero per il Lecce).

Ecco le parole dello "scugnizzo" leccese sulla morte del "diez".

Aneddoti con Maradona, parla Moriero - "E' e sarà per sempre il calcio, è stato idolo di tutti, ci ha fatto innamorare e credere nei sogni. Era un Dio del calcio ed io ho avuto la fortuna di incontrarlo più volte da avversario. Ricordo ancora un Lecce-Napoli di Coppa Italia (si riferisce a una gara del 14 settembre 1988, con Moriero ancora giovanissimo) e conservo ancora un ricordo speciale: mentre eravamo nel sottopassaggio lo guardavo ammirato e dopo la partita Barbas me lo presentò, lui mi diede uno schiaffetto in faccia dicendomi 'tu sei bravo, continua così'. Avevo 18 o 19 anni, quel gesto non l'ho mai dimenticato".