Ospiti

ALVINI, MISSILI CONTRO BARONI: "se non va in A fa un'impresa. Non ci ha capito niente dall'inizio alla fine"

Le parole del tecnico degli umbri che analizza questo pari in extremis del Lecce che lascia qualche rammarico





PERUGIA - A Massimiliano Alvini il pari con il Lecce va decisamente stretto, tanto che il tecnico dei biancorossi si presenta sconsolato in Sala Stampa e “punge” a distanza Baroni.

Ecco subito tutto per voi!

Analisi - “C'è una amarezza pazzesca, ci sarebbe da battere la testa al muro sino a domani. Straordinaria prestazione dei ragazzi, grande rammarico per aver preso un rigore all'ultimo minuto. Non abbiamo fatto capire nulla a una grande squadra per tutta una partita”.

Prime “punturine” - “Il Lecce è costruito per andare in A. Se non ci andasse mi meraviglierei, certamente sarebbe una sorpresa al contrario…”.

Perugia con le idee chiare, Baroni no - “Il nostro è un campionato di idee. Partite come queste ti riconciliano con il calcio. Loro sono stati fallosissimi, più di noi, e tornano a casa con un punto immeritato. Per come l'abbiamo gestita in dieci contro undici era giusto che vincessimo noi tra le due squadre, ma Baroni va raccontando un'altra partita. Come non ci hanno capito niente durante la partita così non ci ha capito nulla a fine gara nelle dichiarazioni. Certamente ripeto se non andrà in A avrà fatto una impresa”.



Commenti

BARONI, IL BICCHIERE E' MEZZO PIENO: "potevamo anche perderla, abbiamo mostrato di esserci"
ARRIVA LA "STORIES" SU INSTAGRAM. Olivieri fa chiarezza: "gesto contro la società"