News

DIARIO DA FOLGARIA. Parla DERMAKU, l'intervista: "sarà un anno durissimo, dobbiamo affrontarlo uniti"

Le parole del difensore centrale albanese, uno dei pochi "sopravvissuti" della vecchia guardia





FOLGARIA - Il primo giallorosso a parlare alla stampa nel ritiro di Folgaria è il centrale difensivo Kastriot Dermaku, uno dei pochi sin qui ancora “sopravvissuti” della vecchia guardia difensiva a disposizione di Baroni.

Ecco qui in sintesi i temi “lanciati” con il difensore albanese, sotto la video-intervista completa.

Lavoro - “Abbiamo iniziato da poco, stiamo lavorando molto per mettere benzina, ci sono dei carichi importanti, fortunatamente c'è il fresco che aiuta. Abbiamo già fatto qualche seduta tattica, anche per aiutare i nuovi a capire i nostri meccanismi di gioco, ma stiamo premendo molto sull'aspetto fisico, sarà importante perché affronteremo un campionato difficilissimo, durissimo”.

Storia personale - “Avevo lasciato Parma perché in cuor mio sapevo che Lecce era la piazza giusta per ritornare in A anche per me. Sono contento, c'è un grande progetto societario, la stagione sarà tosta, ma il lavoro e il pubblico saranno fondamentali per noi. Cercheremo di vivere di entusiasmo, di avere questo fattore dalla nostra”.

Obiettivo - “Fa sempre piacere rappresentare la Nazionale. Io spero di restare nel giro, sempre aggregato, di poter dare il mio contributo quando sarò chiamato in causa. Per fare bene con la maglia della mia Nazionale devo fare tantissimo con il Lecce. Sono qui, la società e il mister sanno che possono contare su di me”.



Commenti

ULTIM'ORA. Parte una fiammata in casa, bambina di 5 anni LOTTA TRA LA VITA E LA MORTE
"DIAVOLO" CON LA TESTA ALTROVE? IL LECCE CI SPERA! La Lega vende la SuperCoppa agli arabi: MILAN a Riad 3 giorni dopo Lecce