VAR SI' O VAR NO IN B: è battaglia AIA-Lega Calcio. Balata: "dicevano di essere pronti, qual è il problema"?

Mercoledì 18 Novembre 2020 | Marco Errico | News

MILANO - E' battaglia sull'introduzione della tecnologia VAR ("Video Assistent Referee") in Serie B, approvata già per questo campionato dall'Assemblea di Lega della cadetteria e subito rispedita al mittente dall'AIA, a causa di ragioni organizzative interne agli arbitri italiani che non consentirebbero le designazioni VAR anche in B a stagione in corso e con questi organici, almeno secondo il Presidente Marcello Nicchi (CLICCA QUI PER LA SUA POSIZIONE, CLICCA QUI INVECE PER LA DECISIONE DELLA LEGA CALCIO DI B).

Si prepara un muro contro muro, perchè il Presidente della Lega Calcio di Serie B Mauro Balata non sembra voler mollare sul punto. Ecco cosa ha dichiarato in una intervista a carattere nazionale.

VAR sì o VAR no: la posizione della Lega Calcio di B - "Io so che questa tecnologia era già stata autorizzata dall'aprile 2019 e che per arrivarci le nostre società di B hanno investito molto. A fine agosto il Presidente dell'AIA Nicchi disse pubblicamente che sarebbero stati pronti da gennaio, non so quali difficoltà siano sorte adesso, magari sono questioni interne tutte loro. Una cosa è certa: l'utilizzo della tecnologia VAR è fondamentale per valorizzare il campionato di B e garantire uniformità di giudizio alle decisioni arbitrali".