IL TEMA. "Derby" MANCOSU, parla la famiglia. Mamma Paoletta: "un gol a testa e pareggio"

Giovedì 5 Novembre 2020 | Marco Errico | News

LECCE - Entella-Lecce, come abbiamo ricordato in un altro servizio, "lancia" sul tavolo la sfida in famiglia in casa Mancosu (CLICCA QUI PER IL CONFRONTO TECNICO TRA IL GIALLOROSSO MARCO E IL BIANCOCELESTE MATTEO).

In queste ore hanno parlato con "La Gazzetta del Mezzogiorno" anche il terzo fratello Marcello, 28enne punta con un passato in C e in D, attualmente al Ghilarza, formazione dell'Eccellenza Sardegna, e la mamma Paoletta. Ecco la loro interessante vigilia.

Parla Marcello Mancosu - "E' la prima volta che si sfidano in campionato, era successo una sola volta in Coppa Italia. E' impossibile per noi tifare per l'uno o per l'altro. Ci auguriamo che giochino, che facciano una gran bella figura perchè ne hanno i mezzi".

Parla mamma Paoletta Mancosu - "Davanti alla tv sarò in ansia, come sempre quando vedo una partita dove giocano i miei figli. In questo caso, poi, saranno due. Per loro sarà una gioia e una emozione, sono molto legati. Eccezion fatta per una sfida tra Benevento e Trapani di Coppa Italia sono stati avversari solo all'oratorio: nei tornei spesso giocavano contro. Dovessi decidere io direi pareggio 1-1 con una rete a testa, ma sono certa che nessuno dei due la pensi come me, vorranno vincere. Marco è sempre stato sereno, è consapevole di aver fatto benissimo in A e questa soddisfazione nessuno può togliergliela. Non credo sia un tipo che si lasci turbare dalle voci di mercato e poi a Lecce si trova benissimo. La moglie Valeria, la piccola Gioia, sono tutti ottimamente inseriti nel contesto della città".