CALCIO AL RIDICOLO: Trapani senza medico, sconfitta a tavolino. PETTINARI: "ci siamo allenati con un contagiato"

Lunedì 28 Settembre 2020 | Cosimo Carulli | News

TRAPANI - Clamoroso in Serie C dove il campionato al girone meridionale è iniziato nel segno del Bari (3-2 a Francavilla) e del tonfo inatteso del Palermo a Teramo (2-0 per gli abruzzesi guidati dall'ex Lecce Arrigoni a centrocampo).

Una partita, Trapani-Casertana, non si è potuta disputare non per l'emergenza coronavirus o per improvvisi contagi tra i calciatori ma perchè la profonda crisi societaria del Trapani non ha consentito di tesserare in tempo utile un Medico Sociale da presentare in distinta. Senza dottore non si può giocare e la Casertana avrà tre punti dal Giudice Sportivo.

A Trapani la situazione è praticamente al collasso: l'ex giallorosso Pettinari ha chiesto forzatamente la lista gratuita e di avere lo svincolo d'ufficio per potersi accasare altrove, visto che la società granata non riesce a chiudere la trattativa per il suo ritorno al Pescara.

Lo stesso Pettinari, oramai decisamente in rotta con la proprietà siciliana, ha rilasciato delle dichiarazioni shock in cui ha confessato che la squadra lo scorso anno si è allenata in pieno allarme coronavirus con un contagiato in gruppo, senza denunciarlo alle autorità sanitarie e ovviamente neppure alla Lega di Serie B.