ULTIM'ORA: il calcio piange l'uomo che realizzava i sogni delle "piccole". MORTO SIMONI, sette volte promosso in A

Venerdì 22 Maggio 2020 | Cosimo Carulli | News

PISA - Il calcio italiano perde uno dei suoi protagonisti umili, signorili, un allenatore che realizzando i sogni delle cosiddette "piccole" era arrivato a sfiorare lo Scudetto.

A 81 anni è morto a Pisa Luigi Simoni, ex centrocampista e poi soprattutto tecnico di valore, alla guida di ben sette squadre promosse in carriera in A.

Simoni ha ottenuto la promozione con il Genoa (due volte in periodi diversi), con il Brescia, altre due volte con il Pisa, con la Cremonese e l'Ancona. Nel suo palmares anche una promozione in C con la Carrarese.

Poi il calcio dei "grandi", il salto alla guida del Napoli e dell'Inter, una Coppa UEFA e uno Scudetto sfiorato e perso in casa della Juventus nel giorno passato alla storia del presunto rigore mancato per fallo di Iuliano su Ronaldo.

Simoni è stato anche "Panchina d'Oro" 1997, poi Direttore Tecnico della "sua" Cremonese, sino al ritiro nel 2014. Nel 2019 era stato colpito da un ictus in casa, un malore che ha condizionato l'ultimo anno della sua vita.