News

Non gioca da aprile, ora ha tutta TARANTO che spera. CAPUANO: "vado a prendere FALCO a piedi all'aeroporto"

Ipotesi di trasferimento in rossoblù in Serie C per l'ex numero 10 dal passato travagliato al Lecce

BELGRADO - A 31 anni la carriera di “giovane promessa” è passata via in fretta e del talento di Filippo Falco è purtroppo rimasto (non per lui) soltanto un ricco conto in banca, quasi un milione di Euro l'anno per non giocare da aprile scorso e l'eventualità di fare una scelta di vita.

Una scelta che potrebbe portare l'ex numero 10 del Lecce a vestire clamorosamente la maglia che non ha mai indossato, quella del Taranto, la squadra del cuore, a pochi chilometri dalla “sua” Pulsano.

Dopo il mancato riscatto del Cagliari, dove non ha convinto dopo 14 spezzoni in B senza vedere mai la porta, il giocatore è tornato alla Stella Rossa dove vive da separato in casa, senza mai essere utilizzato nel campionato serbo né ovviamente nelle coppe europee.

Ora le ambizioni rilanciate dal tecnico-manager Eziolino Capuano, alla guida dei rossoblù della città dei due mari, potrebbero anche convincere Falco a stracciare il contratto con la Stella Rossa, in nome di una scelta di cuore. Sarebbe la prima della carriera, dopo aver preferito altre logiche, la scelta giusta per diventare “re” di Taranto. Intanto proprio Capuano, a modo suo, ha già preparato l'eventuale comitato d'accoglienza, con queste parole.

Ipotesi Falco per il Taranto? Parla il tecnico-manager Capuano - “Falco a Taranto? E' uno che guadagna almeno 800mila Euro l'anno, non potremmo permettercelo e non possiamo illudere la gente di Taranto. Per lui ho fatto tanto nella vita, gli voglio bene, se ‘impazzisce’ e vuole venire lo vado a prendere all'aeroporto, pure a piedi”.

Commenti

INCROCIO PERICOLOSO. LA VIDEO-SINTESI: Empoli ko in zona salvezza, Genoa che blitz!
La "Passione di Cristo" coinvolge centinaia di spettatori: lo spettacolo ad ALLISTE